No Reason to Cry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
No Reason to Cry
Artista Eric Clapton
Tipo album Studio
Pubblicazione Agosto 1976
Durata 45:59
Dischi 1
Tracce 11
Genere Rock
Etichetta Polydor Records
Produttore Rob Fabroni
Registrazione 1976
Note 12 tracce sulla versione CD del 1990
Eric Clapton - cronologia
Album precedente
(1975)
Album successivo
(1977)

No Reason to Cry è il quarto album in studio di Eric Clapton, pubblicato nel 1976. È considerato da molti uno dei migliori album di Eric Clapton.

La traccia numero 3, Sign Language, è un duetto con Bob Dylan, compositore della musica e del testo del brano. La traccia numero 8, Innocent Times, è cantata da Marcy Levy.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione originale in vinile[1][modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Beautiful Thing - 4:24 - (Rick Danko, Richard Manuel)
  2. Carnival - 3:41 - (Clapton)
  3. Sign Language - 2:57 - (Bob Dylan)
  4. County Jail Blues - 3:58 - (Alfred Fields)
  5. All Our Past Times - 4:36 - (Clapton, Danko)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hello Old Friend - 3:34 - (Clapton)
  2. Double Trouble - 4:19 - (Otis Rush)
  3. Innocent Times - 4:10 - (Clapton, Marcy Levy)
  4. Hungry - 3:37 - (Levy, Dicky Simms)
  5. Black Summer Rain - 4:55 - (Clapton)

Edizione CD 1990[modifica | modifica wikitesto]

  1. Beautiful Thing - 4:26 - (Rick Danko, Richard Manuel)
  2. Carnival - 3:44 - (Clapton)
  3. Sign Language - 2:58 - (Bob Dylan)
  4. County Jail Blues - 4:00 - (Alfred Fields)
  5. All Our Past Times - 4:40 - (Clapton, Danko)
  6. Hello Old Friend - 3:36 - (Clapton)
  7. Double Trouble - 4:23 - (Otis Rush)
  8. Innocent Times - 4:11 - (Clapton, Marcy Levy)
  9. Hungry - 4:39 - (Levy, Dicky Simms)
  10. Black Summer Rain - 4:55 - (Clapton)
  11. Last Night - 4:52 - (Walter Jacobs) (Bonus track)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) dalla scheda dell'album (edizione originale USA), sul sito Discogs [1].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock