Nikolaj Sergeevič Volkonskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nikolaj Sergeevič Volkonskij

Principe Nikolaj Sergeevič Volkonskij, in russo: Николай Сергеевич Волконский? (30 marzo 17533 febbraio 1821), è stato un generale e ambasciatore russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio del generale Sergej Fëdorovič Volkonskij (1715-1784), e di sua moglie, Marija Čaadaeva (?-1775).

Carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 27 anni raggiunse il grado di capitano della Guardia, fu al seguito di Caterina II durante il suo incontro con l'imperatore Giuseppe II a Mogilev e, sette anni dopo, nel suo viaggio in Crimea.

Nel 1781 fu promosso al grado di colonnello. Nel 1787 fu promosso al grado di brigadiere e, il 14 aprile 1789, al grado di maggior generale.

Nel 1793 divenne ambasciatore a Berlino, nel 1794 comandò le sue truppe in Lituania e Polonia. Si ritirò dalla vita militare nel 1799.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò Ekaterina Dmitrievna Trubeckaja (1749-1799), figlia di Dmitrij Jur'evič Trubeckoj e Varvara Ivanovna Odoevskaja. Ebbero una figlia:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie