Nikita di Pečerska

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Nikita di Pečerska
Icona raffigurante il santo
Icona raffigurante il santo

Arcivescovo

Nascita 25 maggio 1030
Morte 8 aprile 1109
Venerato da Chiesa ortodossa russa
Canonizzazione 1558
Santuario principale Chiesa dell'apostolo Filippo (Novgorod)
Ricorrenza 31 gennaio, 14 maggio
Patrono di contro fulmini e incendi

Nikita I di Pečerska, in russo: Никита?, in ucraino: Нікіта? (Novgorod, 25 maggio 1030Novgorod, 8 aprile 1109), fu un religioso della Rus' di Kiev vissuto nell'XI secolo. Arcivescovo di Novgorod, la sua agiografia è contenuta nei Pateriki del Monastero delle Grotte di Kiev, redatti tra l'XI e il XIII secolo. È venerato come santo dalla Chiesa ortodossa russa che ne celebra la memoria l'31 gennaio e il 14 maggio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entrato ancor giovane nel Monastero delle Grotte di Kiev, decise di emulare il monaco Isacco di Pečerska isolandosi in eremitaggio nelle Grotte Lontane del monte Berestov. Qui, secondo la tradizione agiografica, fu tentato da demoni i quali, in vesti angeliche, lo convinsero a trascurare la preghiera per concentrarsi nella lettura del Vecchio Testamento. Tale episodio è interpretato da molti storici come un tentativo di conversione da parte della comunità ebraica, molto numerosa e influente in quel periodo a Kiev.

Esorcizzato dai monaci anziani, Nikita decise tuttavia di proseguire la propria vita da eremita fino alla propria nomina ad arcivescovo di Novgorod, avvenuta nel 1096. Venerato in vita come Taumaturgo e ritenuto in grado di estinguere gli incendi con la forza della propria preghiera, occupò il soglio per più di dieci anni, quasi fino alla morte giunta nel 1109 quando aveva 78 anni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Novgorod Successore
Germano 10961108 Giovanni I