Nicolò Ferrari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicolò Ferrari (Camogli, 24 aprile 1928) è un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della carriera lavora a una quindicina di opere tra film e documentari, prendendo parte a film collettivi e lavorando giovanissimo con i grandi nomi del cinema italiano.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • L'età della ragione (1952)
  • I bambini ci giocano (1952), prodotto per laa Fondazione pro Juventute (Don Gnocchi) da De Sica e Zavattini
  • Storia del pianoforte (1953), in collaborazione con Romolo Marcellini
  • Via Veneto (1953), in collaborazione con Romolo Marcellini
  • Cronache dell'Urbanistica italiana (1954), prodotto da Giancarlo de Carlo per la X Triennale di Milano
  • Mar Rosso (1955)
  • Uomini in più (1955), prodotto da Michelangelo Antonioni per il CIME.
  • Perché i vecchi non siano soli (1956), per la Rai.
  • Nell'Agro Pontino (1978), nella serie "Foto di gruppo", per Rete 1
  • L'addio a Enrico Berlinguer, (1984)
  • Un altro mondo è possibile, (2001)
  • Firenze, il nostro domani, (2003)
  • Film collettivo sulla Manifestazione per la pace indetta a Roma da Sergio Cofferati (2003)
  • Nella terza guerra mondiale contro i poveri (2006), che utilizza materiali collettivi ripresi nella precedente manifestazione, rimontati secondo una narrazione muta. Presentato nel 2007 in anteprima alla Cineteca di Bologna da Scola e Maselli.

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Aiuto regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Siamo donne, (1953) nell'episodio diretto da Rossellini, segmenti "Concorso 4 Attrici 1 Speranza", regia di Alfredo Guarini e "Ingrid Bergman" regia di Roberto Rossellini)
  • Donne e soldati (1953) di Luigi Malerba e Antonio Marchi, dove era anche segretario di edizione
  • Viaggio in Italia (1954) , di Roberto Rossellini, con Libero Bizzarri (per errore l'Istituto Luce-Cinecittà nella riedizione ha inserito invece di ferrari e Bizzarri aiutoregisti i nomi di Marcello Di Laurino e Vladimiro Cecchi, chiederemo rettifica a tutela)
  • La grande Olimpiade (1961) di Romolo Marcellini
  • Il bell'Antonio, regia di Mauro Bolognini (1960)

Direttore della fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN302507209 · ISNI (EN0000 0004 0918 3448 · GND (DE1061365948 · BNF (FRcb16682090z (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie