Nata de coco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nata de coco
Nata de coco.JPG
Origini
Luogo d'origineFilippine Filippine
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principaliacqua di cocco
 
Gelatine preparate con acqua di cocco

La nata de coco è un alimento gelatinoso e traslucido preparato attraverso la fermentazione dell'"acqua di cocco", il liquido contenuto all'interno delle noci di cocco[1] che gelifica sotto l'azione dell'Acetobacter xylinum. Originario delle Filippine, la nata de coco è comunemente consumata dolcificata come dolce o dessert in abbinamento a diversi piatti come sottaceti, bevande, gelati, budini e macedonie.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine nata de coco deriva dallo spagnolo e significa "crema di cocco". Il nome spagnolo deriva dalla colonizzazione spagnola delle Filippine avvenuta tra il XV e il XIX secolo.

Valori nutrizionali[modifica | modifica wikitesto]

La nata de coco è fortemente raccomandata per il suo elevato contenuto di fibre e il suo ridotto apporto di grassi e colesterolo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La nata de coco commerciale è prodotta da piccole fattorie in Thailandia, Malaysia, nelle Filippine e in Indonesia, soprattutto nella regione di Yogyakarta.

La gelatina di acqua di cocco è prodotta attraverso una serie di passaggi:

  1. Estrazione dell'acqua di cocco
  2. Fermentazione dell'acqua di cocco tramite colture batteriche
  3. Separazione del gel
  4. Pulizia e rimozione dell'acido acetico
  5. Taglio e imballaggio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ P.C. Sanchez, Philippine Fermented Foods: Principles and Technology, University of the Philippines Press, 2008, p. 378, ISBN 978-971-542-554-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]