Nadeshiko League Division 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nadeshiko League
SportPixel fill.png Calcio femminile
TipoClub
FederazioneJFA
PaeseGiappone Giappone
OrganizzatoreFederazione calcistica del Giappone
TitoloCampione del Giappone
Aperturamarzo
Chiusuradicembre
Partecipanti10 squadre
FormulaGirone all'italiana A/R e seconda fase
Retrocessione inNadeshiko League Division 2
Sito Internetwww.nadeshikoleague.jp
Storia
Fondazione1989
DetentoreNippon TV Beleza
Record vittorieNippon TV Beleza (17)
Edizione in corsoNadeshiko League Division 1 2019

Il campionato giapponese di calcio femminile oppure Nadeshiko League (in giapponese: "L・リーグ", denominazione ufficiale "日本女子サッカーリーグ",Nihon Joshi Sakkā Rīgu) è la massima competizione nazionale giapponese di calcio femminile, non professionale anche se molte calciatrici firmano contratti professionistici.

La prima divisione è soprannominata Nadeshiko League (なでしこリーグ Nadeshiko Rīgu?) e la seconda divisione Challenge League (チャレンジリーグ Charenji Rīgu?). Dal 2008 è sponsorizzata dalla Plenus (株式会社プレナス?), una catena di fast food situata a Fukuoka, e per questo motivo i campionati hanno assunto i nomi Plenus Nadeshiko League e Plenus Challenge League.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato femminile giapponese è stato costituito nel settembre 1989 con denominazione Japan Women's Football League (campionato di calcio femminile giapponese).
Dal 1993 al 1999 adottò il sistema apertura e clausura, simile a quello utilizzato dalla Japan League.
Nel 1994 il campionato diventa Ladies League (campionato femminile).
All'inizio della stagione 1999 viene introdotto il pareggio (nei campionati precedenti valevano solo vittorie e sconfitte) e l'adozione dei 3 punti per vittoria.
Dal 2000 al 2003 le squadre furono divise in due gruppi est e ovest che avrebbero mandato le squadre meglio classificate a contendersi in un girone finale il titolo, mentre le altre squadre avrebbero lottato per evitare la retrocessione.
Nel 2004 si tornò al girone unico senza poule promozione e retrocessione assegnando però la retrocessione diretta dell'ultima classificata nella nuova Division 2. A partire dal campionato 2005 la Ladies League Division 1 adotta l'attuale denominazione Nadeshiko League Division 1.

Le 8 squadre componenti la massima serie avrebbero preso parte a uno stage di allenamento e perfezionamento confrontandosi con i migliori club stranieri, stage comprendente anche squadre americane e australiane.

Dal 2004 i due campionati di prima e seconda divisione furono composti ognuno da 8 squadre. Nel 2009 il regolamento del campionato fu modificato adottando il sistema utilizzato dalla vecchia Japanese Soccer League maschile: la retrocedenda della seconda divisione avrebbe disputato un play-off contro la vincente del campionato regionale.

A partire dalla stagione 2010 la seconda divisione è stata divisa in due gironi est e ovest composti da 6 squadre ciascuno. Venivano promosse nella serie maggiore solo le vincenti di ogni gruppo.

Prima della stagione 2015 è stata creata la Nadeshiko League Division 2 come seconda divisione del campionato giapponese, rendendo terza divisione la Challenge League. Dalla Nadeshiko League Division 1 retrocede l'ultima classificata, mentre la nona classificata disputa una play-off contro la seconda classificata della Nadeshiko League Division 2.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Organico 2018[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Provenienza
Nagano Parceiro Nagano
Albirex Niigata Niigata
Cerezo Osaka Sakai Osaka
INAC Kobe Leonessa Kōbe
JEF United Chiba
NSSU Fields Yokohama Yokohama
Nippon TV Beleza Inagi
Nojima Stella Kanagawa S. Sagamihara
Urawa Reds Saitama
Vegalta Sendai Sendai

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei vincitori del campionato giapponese di calcio femminile.

Stagione Vincitore Secondo Posto
1989 Shimizu FC Yomiuri Beleza
1990 Yomiuri Beleza Suzuyo Shimizu
1991 Yomiuri Beleza Suzuyo Shimizu
1992 Yomiuri Nippon Beleza Suzuyo Shimizu
1993 Yomiuri Nippon Beleza Suzuyo Shimizu
1994 Matsushita Electric LSC Bambina Yomiuri-Seiyu Beleza
1995 Prima Ham Kunoichi Nikko Securities
1996 Nikko Securities Prima Ham Kunoichi
1997 Nikko Securities Yomiuri-Seiyu Beleza
1998 Nikko Securities Yomiuri Beleza
1999 Prima Ham Kunoichi NTV Beleza
2000 Nippon TV Beleza Iga Kunoichi
2001 Nippon TV Beleza Tasaki Perule
2002 Nippon TV Beleza Tasaki Perule
2003 Tasaki Perule Nippon TV Beleza
2004 Saitama Reinas Nippon TV Beleza
2005 Nippon TV Beleza Tasaki Perule
2006 Nippon TV Beleza Urawa Reds
2007 Nippon TV Beleza Tasaki Perule
2008 Nippon TV Beleza INAC Leonessa
2009 Urawa Reds Nippon TV Beleza
2010 Nippon TV Beleza Urawa Reds
2011 INAC Kobe Leonessa Nippon TV Beleza
2012 INAC Kobe Leonessa Nippon TV Beleza
2013 INAC Kobe Leonessa Nippon TV Beleza
2014 Urawa Reds Nippon TV Beleza
2015 Nippon TV Beleza Vegalta Sendai
2016 Nippon TV Beleza INAC Kobe Leonessa
2017 Nippon TV Beleza INAC Kobe Leonessa
2018 Nippon TV Beleza INAC Kobe Leonessa
2019 Nippon TV Beleza Urawa Reds

Titoli per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Titoli Anni
Nippon TV Beleza
17
1990, 1991, 1992, 1993, 2000, 2001, 2002, 2005, 2006, 2007, 2008, 2010, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019
Nikko Securities
3
1996, 1997, 1998
INAC Kobe Leonessa
3
2011, 2012, 2013
Urawa Reds
3
2004, 2009, 2014
Iga Kunoichi
2
1995, 1999
600px Blu e Bianco2.svg Shimizu
1
1989
Azzurro e Nero (Strisce).svg Speranza Takatsuki
1
1994
Flag red HEX-DC143C.svg Tasaki Perule
1
2003

Note:

  • Lo Yomiuri Beleza ha cambiato denominazione in NTV Beleza nel 1999 e successivamente inglobato nel Tokyo Verdy mantenendo il proprio nome (NTV Beleza) nel 2011, quando il Gruppo Yomiuri ha ceduto la sua quota azionaria. Dal 2015 ha mutato nome in Nippon TV Beleza.
  • Il Saitama Reinas F.C. è stato assorbito dall'Urawa Red Diamonds Ladies nel 2005.
  • Il Matsushita S.C. Bambina ha cambiato denominazione in Speranza F.C. Takatsuki nel 2000. Successivamente, nel 2012 è diventata Speranza F.C. Osaka Takatsuki.
  • Il Prima Ham F.C. Kunoichi ha cambiato denominazione in Iga F.C. Kunoichi nel 2000.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN251694001 · NDL (ENJA001102936 · WorldCat Identities (EN251694001