NGC 4845

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NGC 4845
Galassia a spirale
Ngc4845-hst-606R814GB450.jpg
NGC 4845 (Telescopio spaziale Hubble)
Scoperta
ScopritoreWilliam Herschel
Data1786
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneVergine
Ascensione retta12h 58m 01.2s
Declinazione+1° 34′ 33″
Distanza65 milioni di a.l.
(19926 Kpc)
Magnitudine apparente (V)11,2[1]
Dimensione apparente (V)4,9' × 1,3'[1]
Redshiftz=0,004110 (1 232 km/s)
Caratteristiche fisiche
TipoGalassia a spirale
Altre designazioni
UGC 08087, 2MASX J12580124+0134320, NGC 4910, CGCG 015-049, MCG+00-33-025, PGC 044392
Mappa di localizzazione
NGC 4845
Virgo IAU.svg
Categoria di galassie a spirale

Coordinate: Carta celeste 12h 58m 01.2s, +01° 34′ 33″

NGC 4845, indicata anche NGC 4910, è una galassia a spirale distante 65 milioni di anni luce, situata prospetticamente nella costellazione della Vergine e originariamente scoperta dall'astronomo William Herschel nel 1786.[2]

Si ritiene che la galassia integri nel suo centro un buco nero supermassiccio da 300 000 masse solari.

Nel 2013, gli strumenti dell'Agenzia Spaziale Europea osservarono il buco nero assorbire materia da un oggetto vicino di massa tra le 14 e le 30 masse gioviane che fu ipotizzato potesse essere una nana bruna.[3][4] Il flare, costituito da radiazione ai raggi X, scaturito dal centro galattico che palesò il fenomeno venne catturato dal telescopio spaziale INTEGRAL dell'ESA.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b NCG 4845, su Deep Sky Observatory.
  2. ^ NGC Objects: NGC 4800-4849, su Courtney Seligman. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  3. ^ ANSA.
  4. ^ (EN) Astronomers watch as supermassive black hole ‘wakes up,’ swallows planet whole, su National Post, 4 aprile 2013. URL consultato il 19 febbraio 2015.
  5. ^ (EN) Jeff LaSala, Watch a Black Hole Feed on Its Planet-Sized Prey, su Geekosystem, 3 aprile 2013. URL consultato il 19 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari