NGC 2082

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NGC 2082
galassia a spirale intermedia
NGC 2082.jpg
NGC 2082
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneDorado
Ascensione retta05h 41m 50.9s
Declinazione-64° 18′ 5″
Distanza60 milioni a.l.
(18,4 milioni[2] pc)
Magnitudine apparente (V)12.6[1]
Dimensione apparente (V)1′.8 × 1′.7[1]
Redshiftz = 1184 ± 6 km/secondo[1]
Caratteristiche fisiche
Tipogalassia a spirale intermedia
Altre designazioni
ESO 86-21, PGC 17609, HIPASS J0541-64, IRAS 05415-6419, 2MASX J05415112-6418039, SLK 499, FHW LMC B0541-6417, SGC 054136-6419.4, PSCz Q05415-6419, ISOSS J05418-6418
Mappa di localizzazione
NGC 2082
Dorado IAU.svg
Categoria di oggetti astronomici

Coordinate: Carta celeste 05h 41m 50.9s, -64° 18′ 05″

NGC 2082 è una galassia della costellazione del Dorado.[3][4][5] È una galassia a spirale intermedia (SAB(rs+)c).[1] In origine si pensava che facesse parte del gruppo del Dorado,[6] dal quale è stata in seguito estromessa.[7] La galassia fu scoperta il 30 novembre 1834 da John Herschel.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d NASA/IPAC Extragalactic Database, in "Results for NGC 2082". URL consultato il 28 giugno 2013.
  2. ^ The dusty beauty of NGC 2082, su spacetelescope.org. URL consultato il 28 giugno 2013.
  3. ^ Revised NGC Data for NGC 2082, su spider.seds.org, Spider.seds. URL consultato il 22 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2014).
  4. ^ Wikisky, su wikisky.org, Wikisky. URL consultato il 22 giugno 2013.
  5. ^ NGC 2082, su deepskypedia.com, DeepSkyPedia. URL consultato il 22 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2015).
  6. ^ Huchra, J. P. e Geller, M. J., Groups of galaxies. I - Nearby groups, in Astrophysical Journal, vol. 257, Part 1, 15 giugno 1982, pp. 423–437, Bibcode:1982ApJ...257..423H, DOI:10.1086/160000.
  7. ^ Maia, M. A. G., da Costa, L. N. e Latham, David W., A catalog of southern groups of galaxies, in Astrophysical Journal Supplement Series, vol. 69, aprile 1989, pp. 09–829, Bibcode:1989ApJS...69..809M, DOI:10.1086/191328, ISSN 0067-0049 (WC · ACNP).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari