Museo Agostinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo Agostinelli
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Roma
Indirizzo Via Donato Bartolomeo 48, frazione di Dragona
Caratteristiche
Tipo cultura popolare
Sito web

Coordinate: 41°46′48.8″N 12°20′18.6″E / 41.780222°N 12.3385°E41.780222; 12.3385

Il Museo Agostinelli è un museo privato sito nella frazione di Dragona, vicino alla borgata di Acilia, a Roma. Nasce dalla raccolta durata tutta la vita del collezionista Domenico Agostinelli, nato a Campli nel 1940 e trasferitosi a Roma dal 1959. Il museo contiene 60000 oggetti della cultura popolare suddivisi e classificati in quattrocentocinquanta collezioni, da quella dei bottoni a quella dei denti umani, da quella degli autografi a quella dei cavastivali.[1]

Il Museo Agostinelli e il suo fondatore sono citati nel libro A immaginare una vita ce ne vuole un'altra di Elena Stancanelli, in cui si racconta anche parte della storia delle sue collezioni.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.museoagostinelli.it
  2. ^ Elena Stancanelli, A immaginare una vita ce ne vuole un'altra, minimum fax, 2007, pp. 99-101. ISBN 978-88-7521-129-5

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]