Mud Slide Slim and the Blue Horizon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mud Slide Slim and the Blue Horizon
ArtistaJames Taylor
Tipo albumStudio
Pubblicazionemarzo 1971
pubblicato negli Stati Uniti
Durata35:38
Dischi1
Tracce13
GenereFolk
Folk rock
EtichettaWarner Bros. Records (BS 2561)
ProduttorePeter Asher[1]
RegistrazioneHollywood al Crystal Recording Studios, tra il 3 gennaio ed il 28 febbraio 1971
FormatiLP
James Taylor - cronologia
Album successivo
(1972)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4/5 stelle[2]
Robert Christgau C+[3]
The New Rolling Stone Album Guide 3.5/5 stelle[4]
Sputnikmusic 3.5 (Great)[5]
Dizionario del Pop-Rock 5/5 stelle[6]
24.000 dischi 4/5 stelle[7]

Mud Slide Slim and the Blue Horizon è il quarto album di James Taylor, pubblicato dalla Warner Bros. Records nel marzo del 1971[8].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Brani composti da James Taylor, eccetto dove indicato.

Lato A
  1. Love Has Brought Me Around – 2:41
  2. You've Got a Friend – 2:49 (Carole King)
  3. Places in My Past – 2:01
  4. Riding on a Railroad – 2:41
  5. Soldiers – 1:13
  6. Mud Slide Slim – 5:20
Lato B
  1. Hey Mister, That's Me Up on the Jukebox – 3:46
  2. You Can Close Your Eyes – 2:31
  3. Machine Gun Kelly – 2:37 (Danny Kortchmar)
  4. Long Ago and Far Away – 2:31
  5. Le Me Ride – 2:42
  6. Highway Song – 3:51
  7. Isn't It Nice to Be Home Again – 0:55

[1]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Love Has Brought Me Around
You've Got a Friend
  • James Taylor - chitarra acustica, voce, accompagnamento vocale
  • Danny Kortchmar - chitarra acustica, congas
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria, congas, cabasa
  • Joni Mitchell - accompagnamento vocale
Places in My Past
  • James Taylor - pianoforte, voce
  • Danny Kortchmar - chitarra
  • Kevin Kelly - accordion
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
Riding on a Railroad
  • James Taylor - chitarra acustica
  • John Hartford - banjo
  • Carole King - pianoforte
  • Richard Greene - fiddle
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
Soldiers
  • James Taylor - chitarra acustica, voce
  • Carole King - pianoforte
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
Mud Slide Slim
  • James Taylor - chitarra acustica, voce, accompagnamento vocale
  • Danny Kortchmar - chitarra elettrica
  • Carole King - pianoforte, accompagnamento vocale
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
  • Gale Haness - accompagnamento vocale
  • Kate Taylor - accompagnamento vocale
Hey Mister, That's Me Up on the Jukebox
  • James Taylor - chitarra acustica, voce
  • Carole King - pianoforte
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
You Can Close Your Eyes
  • James Taylor - chitarra acustica, voce
Machine Gun Kelly
  • James Taylor - chitarra acustica, voce, accompagnamento vocale
  • Danny Kortchmar - chitarra acustica, congas
  • Russ Kunkel - batteria, tambourine
  • Peter Asher - accompagnamento vocale
Long Ago and Far Away
  • James Taylor - chitarra acustica, voce, accompagnamento vocale
  • Carole King - pianoforte
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
  • Danny Kortchmar - congas
  • Joni Mitchell - accompagnamento vocale
Let Me Ride
  • James Taylor - chitarra acustica, voce, accompagnamento vocale
  • Danny Kortchmar - chitarra elettrica, congas
  • Kevin Kelly - pianoforte
  • Memphis Horns - strumenti a fiato
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria, congas
  • Kate Taylor - accompagnamento vocale
  • Wayne Jackson - arrangiamenti strumenti a fiato (componente dei Memphis Horns)
  • Andrew Love - arrangiamenti strumenti a fiato (componente dei Memphis Horns)
Highway Song
  • James Taylor - pianoforte, voce, accompagnamento vocale
  • Carole King - pianoforte
  • Leland Sklar - basso
  • Russ Kunkel - batteria
  • Kate Taylor - accompagnamento vocale
  • Peter Asher - accompagnamento vocale
Isn't It Nice to Be Home Again
  • James Taylor - chitarra acustica, voce

Note aggiuntive

  • Peter Asher - produttore (per la Marylebone Productions)
  • Registrazioni (e mixaggi) effettuati al Crystal Recording Studios di Hollywood (California) tra il 3 gennaio ed il 28 febbraio 1971
  • Richard Sanford Orshoff - ingegnere delle registrazioni
  • Ethan Russell - fotografia copertina album
  • Laurie Miller - liner art
  • Ed Thrasher - grafica[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Mud Slide Slim and the Blue Horizon, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 18 novembre 2014.
  2. ^ (EN) William Ruhlmann, Mud Slide Slim and the Blue Horizon, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 18 novembre 2016.
  3. ^ [1]
  4. ^ da The New Rolling Stone Album Guide di Nathan Brackett with David Hoard, pagina 804
  5. ^ [2]
  6. ^ da Dizionario del Pop-Rock di Enzo Gentile & Alberto Tonti, Ed. Baldini & Castoldi, pagina 971
  7. ^ da 24.000 dischi di Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, Zelig Editore, pagina 981
  8. ^ (EN) Mud Slide Slim and the Blue Horizon by James Taylor, su rateyourmusic.com. URL consultato il 18 novembre 2014.
  9. ^ Note di copertina di Mud Slide Slim and the Blue Horizon, James Taylor, Audio Fidelity AFZ 128, 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]