James Taylor and the Original Flying Machine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Taylor and the Original Flying Machine
Artista James Taylor and the Original Flying Machine
Tipo album Studio
Pubblicazione gennaio 1971
pubblicato negli Stati Uniti
Durata 24 min. : 07 sec. (LP)
22 min. : 37 sec. (CD del 1997)
Dischi 1 / 1
Tracce 7 / 9
Genere Rock
Etichetta Euphoria Records (EST-2)
Produttore Al Gorgoni, Chip Taylor[1]
Registrazione New York al Select Sound Studios, 1967
Formati LP / CD
James Taylor and the Original Flying Machine - cronologia
Album precedente
(1970)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 3/5 stelle[2]

James Taylor and the Original Flying Machine è il terzo album di James Taylor, pubblicato dalla Euphoria Records nel gennaio[3] del 1971.

Il disco contiene brani registrati nel 1967[4] dal primo gruppo musicale di James Taylor, The Original Flying Machine.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Brani composti da James Taylor, eccetto dove indicato

Lato A
  1. Night Owl – 2:36
  2. Brighten Your Night with My Day – 4:10
  3. Kootch's Song – 3:11 (Danny Kortchmar)
  4. Knocking 'Round the Zoo – 3:17
Lato B
  1. Rainy Day Man – 3:07
  2. Knocking 'Round the Zoo – 4:48
  3. Something's Wrong (Track) – 2:58

[1]

Edizione CD del 1997, pubblicato dalla Gadfly Records (Gadfly 219)

Brani composti da James Taylor, eccetto dove indicato

  1. Rainy Day Man – 3:07
  2. Knocking Around the Zoo (Intro) – 0:55
  3. Knocking Around the Zoo – 3:03
  4. Something's Wrong – 3:04 – Versione strumentale del brano
  5. Night Owl – 2:28
  6. Brighten Your Night with My Day (Intro) – 1:10
  7. Brighten Your Night with My Day – 2:34
  8. Kootch's Song – 3:13 (Danny Kortchmar)
  9. Knocking Round the Zoo – 3:03

[5]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicista aggiunto

Note aggiuntive

  • Al Gorgoni e Chip Taylor - produttori
  • Registrazioni effettuate al Select Sound Studios di New York nel 1967
  • Eddie Youngblood e Wally Sheffey - ingegneri delle registrazioni
  • David Smith - ingegnere del remixaggio
  • Ely Besalel - design album[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) James Taylor and the Original Flying Machine, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 18 novembre 2014.
  2. ^ (EN) William Ruhlmann, James Taylor and the Original Flying Machine - 1967, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 18 novembre 2016.
  3. ^ da Billboard del 16 gennaio 1971, pagina 38
  4. ^ (EN) albums, jamestaylorweb.com. URL consultato il 18 novembre 2014.
  5. ^ (EN) James Taylor and the Original Flying Machine, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 18 novembre 2014.
  6. ^ Note di copertina di 1967, James Taylor and the Original Flying Machine, Euphoria Records EST-2, 1971.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]