Moscato di Noto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Moscato di Noto
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)12,5 t
Resa massima dell'uva70%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
11,5% di cui 9,5 svolto
Estratto secco
netto minimo
20,0 g/l
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
02/01/08  
Gazzetta Ufficiale del16/01/08
n 12
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Moscato di Noto è un vino a DOC [1] che può essere prodotto nei comuni di Noto, Rosolini, Pachino, Avola tutti in provincia di Siracusa.

Vitigni con cui è consentito produrlo[modifica | modifica wikitesto]

Tecniche produttive[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: dal giallo dorato più o meno intenso all'ambrato;
  • profumo: caratteristico e fragrante di moscato;
  • sapore: dolce, leggermente aromatico, caratteristico di moscato;

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Siracusa (1990/91) 343,02
  • Siracusa (1991/92) 355,22
  • Siracusa (1992/93) 753,32
  • Siracusa (1993/94) 1140,24
  • Siracusa (1994/95) 938,85
  • Siracusa (1995/96) 482,55
  • Siracusa (1996/97) 191,1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Noto – Disciplinare di produzione, su stradedeivini.it. URL consultato il 31 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Noto (vino)