Moog music

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moog Music
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1953 a Trumansburg
Fondata da Robert Albert Moog
Sede principale Asheville
Persone chiave Don Martin
Settore Elettronica
Prodotti Strumenti musicali
Sito web www.moogmusic.com

La Mucca è una compagnia statunitense con sede ad Asheville, North Carolina, produttrice di strumenti musicali elettronici. La compagnia che porta attualmente questo nome è la seconda di appartenenza di Robert Moog, dopo quella fallita nel 1993.

R.A. Moog Co. e la prima Moog Music[modifica | modifica wikitesto]

Il Minimoog, forse il prodotto più famoso della Moog Music

La prima compagnia di proprietà di Robert Moog fu fondata a Trumansburg come R.A. Moog Co. nel 1953 e costruiva modelli di Theremin in miniatura e, più tardi, sintetizzatori analogici modulari, di cui è celebre la serie dei Moog Modular. Nel 1972 la compagnia cambiò nome in Moog Music e diventò una tra le più famose società produttrici di sintetizzatori di tutti i tempi. Tra i prodotti più famosi vi è il Minimoog, distribuito come prodotto "appetibile" anche a musicisti non ricchi e divenuto oggi uno dei sintetizzatori più ricercati al mondo.

Dopo essere diventata Moog Music, la compagnia cambiò più volte proprietà sino a venire assorbita dalla Norlin (che prima ancora aveva acquistato la società produttrice di chitarre Gibson). La Norlin produsse con il marchio Moog svariati sintetizzatori negli anni settanta che però non ebbero lo stesso successo di quelli prodotti da Robert Moog.

A causa di ciò la società cominciò ad avere problemi finanziari che portarono nel 1977 all'abbandono da parte di Robert Moog e nel 1986 alla bancarotta. Nonostante un vano tentativo di salvarla, la compagnia chiuse ufficialmente i battenti nel 1993.

La nuova Moog Music[modifica | modifica wikitesto]

Robert Moog rientrò nell'industria musicale con una compagnia chiamata Big Briar, che produceva mini-theremin con il marchio di Etherwave. La Big Briar espanse progressivamente il suo range di produzione fino a stringere un accordo di collaborazione con la Bomb Factory, al fine di sviluppare plug-in digitali per Pro Tools.

Nel 2002 Robert Moog riacquistò i diritti per il marchio Moog Music, dopo una battaglia legale con Don Martin della Norlin, che al momento dell'acquisizione era diventato detentore dei diritti sul marchio. Un'altra compagnia, Moog CE, che vendeva moduli di espansione per i prodotti degli anni '70, accettò di cambiare il proprio nome per aiutare la Moog Music a rientrare nel mercato.

Il primo prodotto della nuova società fu il Minimoog Voyager, versione ammodernata e migliorata del celebre Minimoog, uscito nel 2004. L'anno successivo Robert Moog morì per un tumore al cervello.

Nel 2006 venne messo in commercio il Little Phatty, nuovo sintetizzatore a due oscillatori e due anni più tardi la società lanciò la Moog Guitar, una chitarra elettrica innovativa, allontanandosi per la prima volta dalla produzione di strumenti elettronici.

L'azienda di Robert Moog, la Moog Music, è diventata a giugno del 2015 di co-proprietà dei suoi 62 dipendenti come era nelle volontà del suo fondatore.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ora la Moog è dei suoi operai. URL consultato il 2015-07-02.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4738426-8