Monti Pennini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monti Pennini
Pennine scenery.jpg
Un tipico scenario dei Monti Pennini
Continente Europa
Stati Regno Unito Regno Unito
Cima più elevata Cross Fell (893 m s.l.m.)
Lunghezza 400 km

I monti Pennini (Pennines in inglese) sono una catena montuosa o collinare inglese, che si estende dal Peak District nelle Midlands fino alle Cheviot Hills, sul confine scozzese, per una lunghezza di 400 chilometri. Questa catena non è molto alta ed è per questo che si parla spesso di colline.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

I Pennini sono il principale spartiacque nell'Inghilterra settentrionale e dividono la parte orientale da quella occidentale del paese. I fiumi Eden, Ribble e Mersey nascono dai Pennini, scorrendo verso il mare d'Irlanda. Dall'altro lato della catena sgorgano invece i fiumi Tyne, Tees, Swale, Aire, Don e Trent, che però scorrono verso il Mare del Nord.

È una regione scarsamente popolata per gli standard inglesi. Tra le principali attività economiche vi sono l'allevamento delle pecore, l'estrazione mineraria e il turismo. È infatti considerata come una delle regioni più spettacolari della Gran Bretagna.

Il nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome sembra richiamare il celtico penno (altura), alla base di altri toponimi montani. In realtà, il nome è il frutto di una falsificazione settecentesca: la prima menzione storica si ha, infatti, nel De situ Britanniae, una falsa trattazione geografica e storiografica romana, messa in piedi dal falsario inglese Charles Bertram alla metà del XVIII secolo, che la spacciò per un'opera di un generale dell'Impero romano[1]. Quello di Peak (vedi Peak District) deriverebbe invece da Pecset, il nome dell'insediamento che gli invasori anglosassoni costruirono nell'area.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ George Redmonds, Names and History: People, Places and Things, Hambledon & London, 15 marzo 2007, pp. 65–68, ISBN 1-85285-426-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN234183925 · GND: (DE4115894-5