Monte Serano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Serano
StatoItalia Italia
RegioneUmbria Umbria
ProvinciaPerugia Perugia
ComuneTrevi e Campello
Altezza1 429 m s.l.m.
Prominenza596[1] m
Coordinate42°51′51.12″N 12°48′00.8″E / 42.864201°N 12.800222°E42.864201; 12.800222Coordinate: 42°51′51.12″N 12°48′00.8″E / 42.864201°N 12.800222°E42.864201; 12.800222
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Serano
Monte Serano

Il monte Serano è una montagna dell'Appennino umbro-marchigiano, alta 1429 m.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La montagna forma un piccolo massiccio insieme al monte Brunette (1421). È posta a est della pianura umbra su cui incombe; alle sue pendici ci sono i comuni di Campello e di Trevi e anche le celebri fonti del Clitunno. È parzialmente coperto da boschi di faggio e leccio e ci sono varie sorgenti. L'abitato più vicino è quello di Pettino che è posto nel comune di Campello, a cui è collegato da una strada carrozzabile. Sulla cima esiste un piccolo castelliere di epoca protostorica, trovato negli anni 70 del XX secolo, e vi sono antenne per radio e telecomunicazioni.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista geologico è una struttura anticlinalica sbloccata da faglia bordiera ad ovest ed ha la stessa composizione degli altri appenninici dei dintorni; si tratta di calcari meso e cenozoici tipici della successione umbro - marchigiana, dove si possono trovare estesi affioramenti di "Rosso ammonitico". Una unità litostratigrafica di marne e argille nodulari rosse, spessore 8-10 m, posizionato cronologicamente tra la "Corniola" più antica e i "Calcari e marne a Posidonia" più recenti. Nel "Rosso", di età Toarciano, zona biostratigrafica a H. bifrons, è stato trovato intorno agli anni '70 il tipo di ammonite, genere Praerycites, introdotto in letteratura del 1981.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Monte Serano, Italy, www.peakbagger.com. URL consultato il 6 settembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippucci Gianpaolo, Paggi Alvaro, Rapastella Danilo, Ravagli Tiziana (2006) - TREVIAMBIENTE, Comune di Trevi (www TREVIAMBIENTE.it)
  • Venturi Federico (1981) - Hammatoceratinae Buckman 1887, nel Toarciano medio "Rosso Ammonitico" umbro-marchigiano. Proposta di istituire Praerycites sottogenere nuovo di Erycites Gemmellaro 1886. Boll. Soc. Pal. Ital., v. 20 (1), pp. 81-92, Modena.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]