Mongo Santamaría

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mongo Santamaría
Mongo Santamaria 1969.JPG
Mongo Santamaría nel 1969
NazionalitàCuba Cuba
GenereLatin jazz
Periodo di attività musicale? – 1998
Strumentopercussioni
Album pubblicati22

Mongo Santamaría, all'anagrafe Ramón Santamaría Rodríguez (L'Avana, 7 aprile 1917Miami, 1º febbraio 2003), è stato un percussionista cubano. È considerato uno dei maggiori esponenti del Latin jazz afrocubano.[senza fonte]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il brano più famoso da lui composto, e che è divenuto uno standard, è Afro Blue, che è stato reinterpretato - tra i molti altri - anche da John Coltrane. Mongo Santamaría si trasferì a New York nel 1950. Lì suonò al fianco di molti grandi del jazz, tra cui Perez Prado, Tito Puente, Cal Tjader, Fania All Stars. Soprannominato el hombre de la mano dura, fu uno dei primi a tentare la fusione fra i ritmi afro-cubani, l'R&B ed il soul, aprendo così la strada all'era del boogaloo negli anni sessanta.

La sua versione di Watermelon Man, che rese famoso l'autore Herbie Hancock, è entrata nella Grammy Hall of Fame nel 1998. Un premio Grammy era stato vinto da Santamaría nel 1973 con l'album Amanecer. La sua notorietà in tutto il mondo può essere testimoniata anche da due omaggi riservatigli: a lui si è ispirato l'attore giapponese Yusuke Santamaria per il proprio nome d'arte, mentre in una scena del film Mezzogiorno e mezzo di fuoco, quando fa il suo ingresso Mongo (interpretato da Alex Karras), uno dei personaggi urla: "Mongo! Santa Maria!".

È sepolto al Caballero Rivero Woodlawn Park North Cemetery and Mausoleum di Miami.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

con Pérez Prado
con Tito Puente
con Noro Morales
con Dizzy Gillespie
con Cal Tjader
con Victor Feldman
con Joe Loco
con Luis Gasca
con Lalo Schifrin
  • 1969 - Che! (Polydor Records, 583 736)
con Fania All-Stars
con Michael Camilo
con Hilton Ruiz
  • 1989 - Strut (RCA/Novus Records)
con Poncho Sánchez
con Valerie Capers
  • 1995 - Come on Home (Sony Records)
con Steve Turre

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Reissues and Anthologies:Tumbao Cuban Classics, laventure.net. URL consultato il 30 novembre 2013.
  2. ^ (ES) Discografia para Titomanos, herencialatina.com. URL consultato il 30 novembre 2013.
  3. ^ (EN) Recordando los exitos de Noro Morales, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 30 novembre 2013.
  4. ^ (EN) Verve Records Discography:1954, jazzdisco.org. URL consultato il 30 novembre 2013.
  5. ^ (EN) Fantasy Records Discography:1957-1958, jazzdisco.org. URL consultato il 30 novembre 2013.
  6. ^ (EN) Fantasy Records Discography:1959-1960, jazzdisco.org. URL consultato il 30 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN49409306 · ISNI: (EN0000 0003 6855 2779 · LCCN: (ENn83189403 · GND: (DE134576047 · BNF: (FRcb13899391z (data)