Monagas Sport Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monagas Sport Club
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali
Dati societari
Città Maturín
Nazione Venezuela Venezuela
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Venezuela.svg FVF
Campionato Primera División Venezolana
Fondazione 1988
Presidente Venezuela Nelson Rodríguez
Allenatore Argentina Horacio Matuszyczk
Stadio Estadio Monumental de Maturín
(52000 posti)
Palmarès
Titoli nazionali 1 Primera División
Si invita a seguire il modello di voce

Il Monagas Sport Club è una società calcistica di Maturín, in Venezuela. Fondato nel 1988, il club gioca nella prima divisione venezuelana.

La Lotería de Oriente (una lotteria pubblica di Maturín) è il patrocinatore principale del Monagas Sport Club. Negi ultimi anni il presidente della lotteria si fa carico della presidenza del club.

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Gioca i suoi incontri casalingi all'Estadio Monumental de Maturín (52.000 posti) inaugurato il 17 giugno 2007. In precedenza (1987-2007) utilizzava lo Stadio Alexander Botinni (8.000 posti).

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Rubén León (1988-92)
  • Rumualdo Romero (1993-95)
  • Jesús Salgado (1995-96)
  • Rafael Castellín Osuna (1997)
  • Claudio González (2000-2001)
  • Roicis Pérez (2001-2003)
  • Antonio del Moral
  • Antonio Núñez
  • Manuel Villalba
  • Ramón Caballero (-2006)
  • Nelson Núñez (2006-)

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

  • Brasile Joaquín (Fariñas) Da Silva
  • Uruguay Víctor Pignanelli
  • Luis Fernández
  • Colombia Antonio Mejías
  • Radamel García
  • Manolo Contreras
  • Colombia Eduardo Borrero
  • Venezuela Luis Mendoza
  • Daniel Lanata
  • Venezuela Alí Cañas
  • Venezuela Franco Fasciana (2005-2006)
  • Venezuela Del Valle Rojas
  • Colombia Bernardo Redín

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2017


Note[modifica | modifica wikitesto]

[1]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]