Mogi Mirim Esporte Clube

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mogi Mirim
Calcio Football pictogram.svg
Mogi Mirim EC.svg
Mogi, Sapão, Carrossel Caipira, Terror do Interior
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px vertical stripes Red HEX-FF0000 White.svg Rosso, bianco
Dati societari
Città Mogi Mirim
Nazione Brasile Brasile
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Brazil.svg CBF
Campionato inattivo
Fondazione 1932
Stadio Vail Chaves
(19 900 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Mogi Mirim Esporte Clube, noto anche semplicemente come Mogi Mirim, è una società calcistica brasiliana con sede nella città di Mogi Mirim, nello stato di San Paolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club è stato fondato il 1º febbraio 1932, e dal suo primo anno di fondazione il club ha sempre partecipato alle competizioni della Federação Paulista de Futebol. Il club è diventato una squadra professionistica negli anni 50, ma i risultati erano pessimi agli inizi. Negli anni 80, dopo l'arrivo di Wilson de Barros come presidente del club, il Mogi Mirim ha iniziato a ottenere ottimi risultati ed è stato promosso nella massima divisione del Campionato Paulista. Il club retrocesse nella seconda divisione statale nel 1994, ma poi venne promosso di nuovo nella massima divisione statale.

Nel 2008, Rivaldo, uno dei più famosi calciatori brasiliani, è diventato il presidente del club.

Nel dicembre 2014, Rivaldo ha messo in vendita il club su Instagram.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

1985

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 1995
Secondo posto: 2001
Terzo posto: 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rivaldo puts club up for sale on Instagram, su zeenews.india.com, zeenews.india, 3 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]