Mixto Esporte Clube

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mixto
Calcio Football pictogram.svg
Mixto EC.svg
Alvinegro da Getúlio Vargas, Tigre da Vargas
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco con diagonale Nero.png Bianco, nero
Dati societari
Città Cuiabá
Nazione Brasile Brasile
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Brazil.svg CBF
Campionato Mato Grosso Campionato Mato-Grossense
Fondazione 1934
Presidente Brasile Paulo Cesar Gatão
Allenatore Brasile Gilson Paulino
Stadio Arena Pantanal
(42 968 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Mixto Esporte Clube, noto anche semplicemente come Mixto, è una società calcistica brasiliana con sede nella città di Cuiabá, capitale dello stato del Mato Grosso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club è stato fondato il 20 maggio 1934 da un gruppo misto di uomini e donne, da cui è derivato il nome del club, ma invece di scegliere il nome corretto che è Misto, è stato scelto il nome sbagliato Mixto, per differenziare il club dal panino misto.[1]

Nel 1943, il Mixto ha vinto la prima edizione del Campionato Matogrossense. Nel 1976, il club ha partecipato al Campeonato Brasileiro Série A per la prima volta, terminando al 27º posto.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1976

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

1943, 1945, 1947, 1948, 1949, 1951, 1952, 1953, 1954, 1959, 1961, 1962, 1965, 1969, 1970, 1979, 1980, 1981 1982, 1984, 1988, 1989, 1996, 2008
2009
2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Mixto de Cuiabá, Arquivo de Clubes. URL consultato il 3 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2013).
  2. ^ II COPA BRASIL – 1976 Brazilian Championship, RSSSF Brasil. URL consultato il 3 gennaio 2016.