Mirta Wons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mirta Wons (Buenos Aires, 12 marzo 1965[1][2][3]) è un'attrice argentina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mirta Wons nasce a Buenos Aires nel 1965. I suoi nonni erano ebrei che fuggirono in Polonia.[1] Ha una sorella nutrizionalista di nome Viviana Wons, che aveva condotto un programma sul canale televisivo Utilísima Satelital. Dopo aver frequentato gli studi per diventare maestra d'infanzia, lavora per due anni in una scuola materna, mentre studiava teatro. Ha frequentato corsi di teatro insieme a Hugo Midón. Studiò in seguito, canto, ballo, acrobazia e commedia musicale, ricevendo anche le prime offerte per alcune pubblicità. Nel 1996 avviene il suo debutto in teatro.[1] Nel 1997 lavora insieme a Hugo Midón all'opera Stan y Oliver, invece un anno dopo ha debuttato in televisione con la serie televisiva Alas, poder y pasión.[4]

Nella sua carriera ha ricevuto vari premi e riconoscimenti tra gli altri si può citare il Premio ACE come miglior rivelazione, per la partecipazione a Nine[5], Premio Cóndor de Plata come miglior rivelazione per El amateur e una nomination ai premios Trinidad Guevara per Nine[6]. Nel 2011 ha ricevuto una nomination al Premio ACE come miglior attrice con la sua partecipazione all'opera Yo y mi Singer.[7] Con la sua partecipazione al programma Transformaciones, diminuì il suo peso di 40 kg, grazie a vari trattamenti[8]. Nel 2012 è stata ricoverata per disturbo depressivo[9] e stress.[10]

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Nine (1997)
  • Stan y Oliver (1997-1998)
  • Largo viaje de un día hacia la noche (1999)
  • Luna gitana (2002)
  • Rita, la Salvaje (2005)
  • Rosa Fontana Coiffeur (2006)
  • El show de las divorciadas (2007)
  • Confesiones de mujeres de 30 (2009)
  • La novicia rebelde (2011)
  • Mujeres y botellas (2011)
  • Yo y mi Singer (2011)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Mirta Wons è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (ES) Lo mío no es la sutileza, clarin.com. URL consultato l'8 luglio 2012.
  2. ^ Questa è una data imprecisa in quanto alcune fonti indicano come data di nascita il 1966 e anche il 1964 quindi potrebbe essere sbagliata.
  3. ^ Come confermato dalla stessa attrice attraverso il suo account personale Twitter Mirta Wons
  4. ^ (ES) Una silla de ruedas no es un sueno, es un derecho, google.com. URL consultato il 9 luglio 2012.
  5. ^ (ES) Los premios ACE al teatro ya tienen candidatos, clarin.com. URL consultato l'8 luglio 2012.
  6. ^ (ES) Mirta Wons, alternativateatral.com. URL consultato il 9 luglio 2012.
  7. ^ (ES) “Yo y mi Singer” ahora en la calle Corrientes, cancionero.net. URL consultato l'8 luglio 2012.
  8. ^ Mirta Wons: “La operación fue el puntapié inicial para mi transformación”, gdete.com.ar. URL consultato il 9 luglio 2012.
  9. ^ (ES) Mirta Wons fue internada por un supuesto cuadro de depresión, infobae.com. URL consultato l'8 luglio 2012.
  10. ^ (ES) La actriz Mirta Wons habló sobre el duro momento que atravesó, lanacion.com.ar. URL consultato l'8 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN178934927 · LCCN (ENno2011124567
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie