Metropolia greco-ortodossa di Atlanta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Avero House di St. Augustine in Florida, santuario nazionale della Chiesa greco-ortodossa d'America.

La metropolia greco-ortodossa di Atlanta (lingua inglese: Greek Orthodox Metropolis of Atlanta; lingua greca: Ἱερὰ Μητρόπολις Ἀτλάντας) è una circoscrizione ecclesiastica dell'arcidiocesi greco-ortodossa d'America sotto la guida spirituale e la giurisdizione del patriarcato ecumenico di Costantinopoli.

Dal 1999 è metropolita di Atlanta Alexios Panagiotopoulos.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La metropolia comprende 63 parrocchie[1] nella parte sudorientale dell'Arcidiocesi d'America e ha giurisdizione sui seguenti stati americani: Alabama, Florida, Georgia, Mississippi, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Louisiana (in parte) e Tennessee (in parte).[2]

Sede del metropolita è la città di Atlanta.

Nel territorio sorgono cinque comunità monastiche: il monastero dell'Annunciazione a Reddick (Florida), il monastero Panagia Vlahernon a Williston (Florida), il monastero Panagia Pammakaristos a Lawsonville (Carolina del Nord), il monastero Panagia Prousiotissa a Troy (Carolina del Nord), e il monastero del Paraclito a Abbeville (Carolina del Sud).

A St. Augustine in Florida si trova la Avero House, dedicata ai primi coloni greci che raggiunsero l'America nel 1768, e al suo interno è posta la cappella di San Fozio, che è il santuario nazionale della Chiesa greco-ortodossa d'America.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio dell'odierna metropolia venne servito per la prima volta da vescovi greco-ortodossi a partire dal 1942 quando, nel contesto dell'Arcidiocesi del Nord e Sudamerica, venne istituito a Charlotte, nella Carolina del Nord, un distretto arcidiocesano (Archdiocesan district), a capo del quale fu posto un vescovo titolare (Assistant Bishop) per la cura pastorale dei fedeli. La sede del vescovo fu traslata a New Orleans, in Louisiana, nel 1960, per ritornare a Charlotte nel 1964.

In seguito alla riorganizzazione delle chiese greco-ortodosse americane, il 15 marzo 1979[2] fu eretta la diocesi di Charlotte sotto l'autorità dell'arcivescovo d'America. In seguito al trasferimento della sede vescovile a Atlanta, nel 1981 la diocesi mutò il proprio nome in "diocesi di Atlanta". Il 20 dicembre 2002 la diocesi è stata elevata al rango di sede metropolitana.[3]

Cronotassi[2][modifica | modifica wikitesto]

  • John Kalogerakis † (15 marzo 1979 - 15 marzo 1988 dimesso)
  • Philip Koutoufas † (2 aprile 1992 - 29 dicembre 1995 deceduto)
  • Alexios Panagiotopoulos, dal 3 marzo 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato relativo al 2017.
  2. ^ a b c Kiminas, The ecumenical patriarchate..., p. 140.
  3. ^ Rev. Fr. Nektarios Morrow, New Charter for the Archdiocese Granted by the Ecumenical, Worldwide Faith News, 23 gennaio 2003. URL consultato il 1º maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2011).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ortodossia Portale Ortodossia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ortodossia