Matthias Joseph Scheeben

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matthias Joseph Scheeben

Matthias Joseph Scheeben (Meckenheim, 1º marzo 1835Colonia, 21 luglio 1888) è stato uno scrittore, teologo e mistico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò all'Università Gregoriana di Roma al seguito di Carlo Passaglia e Giovanni Perrone dal 1852 al 1859 e visse al Collegio Germanico.

Fu ordinato sacerdote il 18 dicembre 1858. Insegnò teologia dogmatica nel Seminario diocesano di Colonia dal 1860 al 1875.

Nei suoi studi trattò prevalentemente temi fondamentali del cristianesimo, come la grazia, facendo uso delle fonti patristiche. Si schierò a favore dell'infallibilità pontificia, suscitando polemica.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Natur und Gnade (1861)
  • Quid est homo, sive controversiae de statu naturae purae (1862)
  • Die Herrlichkeiten der göttlichen Gnade (1863)
  • Die Mysterien des Christentums (1865)
  • Handbuch der katholischen Dogmatik (4 voll., 1873-87), incompleto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN4938570 · LCCN: (ENn82159942 · ISNI: (EN0000 0001 0864 3922 · GND: (DE118606727 · BNF: (FRcb11946588r (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie