Martino Martini (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Martino Martini
MartinoMartini.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature II e III
Incarichi parlamentari
  • Membro della 3ª Commissione permanente (Affari esteri) dal 21 luglio 1953 all'11 giugno 1958 e dal 9 luglio 1958 al 9 agosto 1958
  • Membro della 6ª Commissione permanente (Istruzione pubblica e belle arti) dal 3 luglio 1957 all'11 giugno 1958
  • Membro della Speciale ddl ratifica atti Unione dell'Europa Occidentale dal 20 gennaio 1955 al 15 aprile 1955
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio Laurea in Lettere e Filosofia
Professione Docente di Lettere

Martino Martini (San Giovanni Valdarno, 29 agosto 1897San Giovanni Valdarno, 9 agosto 1958) è stato un politico italiano, senatore dal 1953 al 1958.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da una famiglia operaia di San Giovanni Valdarno, ebbe come primo padre spirituale don Antonio Torrini. Laureatosi in Lettere e Filosofia all'Università di Firenze nel 1926, nello stesso anno conseguì l'abilitazione all'insegnamento nei licei statali. Rifiutando di associarsi al Partito Nazionale Fascista, non ottenne la cattedra relativa, limitandosi ad insegnare storia e lettere in un istituto privato di suore a San Giovanni Valdarno. Nel 1947 fu reintegrato nell'insegnamento nei licei statali.

Figura di rilievo del cattolicesimo democratico della zona, dal 1946 fu consigliere comunale di San Giovanni Valdarno. Fu quindi eletto Senatore nella II e nella III Legislatura per la Democrazia Cristiana, nel collegio di Montevarchi. Il secondo mandato fu interrotto dalla morte.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ricordo di Martino Martini senatore della Repubblica nel 50º anniversario della morte, Servizio Editoriale Fiesolano, Fiesole, 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]