Marta (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marta
Marta
Stato Italia Italia
Regioni Lazio Lazio
Lunghezza 54 km
Portata media 10 m³/s
Altitudine sorgente 305 m s.l.m.
Nasce lago di Bolsena
42°31′59.89″N 11°55′51.49″E / 42.533304°N 11.93097°E42.533304; 11.93097
Sfocia mar Tirreno presso Tarquinia
42°14′06.75″N 11°41′44.12″E / 42.235209°N 11.69559°E42.235209; 11.69559Coordinate: 42°14′06.75″N 11°41′44.12″E / 42.235209°N 11.69559°E42.235209; 11.69559

Il fiume Marta, chiamato anticamente Larthe, è l'unico emissario del lago di Bolsena; scorre nel Lazio, in provincia di Viterbo, nel territorio dei comuni di Marta, Tuscania e Tarquinia.

Lungo il corso del Marta sono presenti alcune sorgenti termali e, come immissari, i torrenti Catenaccio e Traponzo.

La valle formata dal Marta è stata usata, fin dalla preistoria, come importante via di comunicazione e di transumanza.

Il Marta sfocia nel mar Tirreno, dopo un corso di circa 50 km, nei pressi di Tarquinia; presso la foce sorgeva, anticamente, il porto etrusco di Martanum.

Nel 2005 i fondali tra la foce del torrente Arrone e la foce del fiume Marta sono stati proposti come siti di interesse comunitario con il codice IT6000003[1].

Sul fiume Marta è presente ancora presente un insediamento dell'epoca etrusca chiamato "La Cannara". Visitabile nel comune di Marta (VT). Una fitta serie di canne era stata piantata sul passaggio del fiume per rallentare il flusso dei pesci e catturali facilmente dal capanno sopra realizzato. Nel medioevo "La Cannara" divenne una peschiera (trappola per le anguille). La Cannara fu diretta proprietà del Papa di Roma.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto 25 marzo 2005 (G.U. della Repubblica Italiana n. 157 dell'8 luglio 2005). Elenco dei proposti siti di importanza comunitaria per la regione biogeografica mediterranea, ai sensi della direttiva 92/43/CEE.
  2. ^ LA CANNARA - Marta - Lago di Bolsena - Viterbo - Lazio - Italy su www.lacannara.it. URL consultato il 2015-05-27.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]