Emissario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago Taupo con il suo emissario, il fiume Waikato, in Nuova Zelanda

L'emissario è il corso d'acqua che esce da un lago e, se esiste, è ovviamente unico. Ciò perché l'acqua esce dal bacino laddove la sponda ha la quota più bassa.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono casi in cui l'immissario, cioè un fiume che versa l'acqua in un lago, e l'emissario hanno nomi diversi.

I laghi che non hanno emissari vengono detti endoreici.

Correnti di emissario[modifica | modifica wikitesto]

Nella zona del lago circostante allo sbocco nell'emissario, possono venirsi a creare delle correnti, chiamate "correnti di emissario", che modificano localmente la normale stratificazione termica delle acque lacustri.[1]

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, il lago più grande, che è il Lago di Garda, ha l'immissario principale, chiamato Sarca, e l'emissario chiamato Mincio; viceversa, nel caso del secondo lago italiano più grande, cioè il Lago Maggiore, l'immissario principale è il fiume Ticino, che rappresenta anche l'emissario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Geografia