Marco Tullio Cicerone (console 30 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Tullio Cicerone
Nome originaleMarcus Tullius Cicero
GensTullia
PadreMarco Tullio Cicerone
MadreTerenzia
Consolato30 a.C. (suffectus)

Marco Tullio Cicerone[1] (in latino: Marcus Tullius Cicero; Roma, 65 a.C.Siria, 27 a.C.) è stato un politico romano, unico figlio maschio del celebre oratore omonimo e di Terenzia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 48 a.C. fu comandante di un battaglione pompeiano durante la battaglia di Farsalo. Studente ad Atene, si schierò dalla parte dei cesaricidi senza però partecipare alla battaglia di Filippi. Rimpatriato nel 39 a.C., partecipò alla battaglia di Azio (31 a.C.) agli ordini di Ottaviano e fu augure e console suffectus (30 a.C.).

Dopo il consolato fu proconsole dell'Asia e ambasciatore in Siria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ William Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, Boston: Little, Brown and Company, Vol.1 p.746 n.7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Tullio Cicerone, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 20 ottobre 2013.