Marcel Roland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marcel Roland (Sète, 26 agosto 187911 ottobre 1955) è stato uno scrittore e naturalista francese.

Nella prima parte della sua carriera, iniziata con un libro di versi, scrisse prevalentemente racconti destinati ai quotidiani e romanzi scientifici. Successivamente, forte dei suoi studi naturalistici, decise di occuparsi di veri e propri saggi di divulgazione scientifica.

Poeta nell'animo, nato nel sud della Francia, nell'Hérault, «fu molto amico del suo illustre compatriota Paul Valery, del quale condivide l'entusiasmo, tutto mediterraneo, per la Luce e il Ritmo».[1]

In Italia sono state tradotte alcune sue opere, come Saggio sugli infusori, L'amore negli insetti e I musicisti dell'estate, anche se i suoi saggi più celebri, pubblicati per la prima volta nel nostro paese all'interno della collana B.U.R, sono racchiusi nella serie “I boschi, i campi, i giardini: aspetti del mondo animale”, che consiste di nove volumi:

Vita e morte degli insetti (1936)
Le meraviglie del microscopio (1937)
La grande lezione dei piccoli animali (1939)
Mimetismo e istinto di difesa (1941)
Amore, armonia e bellezza (1943)
Alcuni animali… ed io (1945)
Canti d'uccelli e musiche d'insetti (1947)
I conquistatori alati (1947)
Gli animali ci parlano (1949)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marcel Roland, La grande lezione dei piccoli animali (Nota introduttiva), Traduzione di Remo Costanzi, Rizzoli & C., Milano 1949.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24436842 · ISNI (EN0000 0000 8435 6709 · LCCN (ENnr00006770 · GND (DE1239460597 · BNF (FRcb12731336b (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr00006770
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie