Marcel Gromaire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marcel Gromaire (Noyelles-sur-Sambre, 24 luglio 1892Parigi, 11 aprile 1971) è stato un pittore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini francesi e fiamminghe, si appassiona alla pittura e inizialmente si forma artisticamente da autodidatta. Gromaire successivamente si perfeziona presso l'accademia di Montparnasse e frequentando l'atelier degli allievi di Matisse. È costretto ad interrompere l'attività a causa dello scoppio della prima guerra mondiale, durante la quale si arruola nell'esercito transalpino.

Nel primo dopoguerra il suo stile si avvicina a quello di Léger e i suoi temi a quelli di Matisse. Il suo stile è stato definito espressionistico, ma Gromaire non ha escluso dallo spirito delle sue opere le tendenze innovatrici europee, in modo tale da potere essere accostato alla scuola di Lhote e di La Fresnaye.[1]

Nel 1937 decora il padiglione di Sèvres all'Esposizione Universale di Parigi e incomincia una serie di cartoni per arazzi, proponendosi come maestro innovatore della tapisserie moderna: tra le opere del genere si possono citare I quattro elementi (1938) e Le quattro stagioni.

Lavora alla Manifattura di Aubusson, assieme a Lurçat.

Ha preso parte alla Biennale di Parigi del 1959.

Tra le sue opere pittoriche più significative vi sono I contrabbandieri, La toilette, I bevitori di birra, Bagnanti.

È apprezzato anche come illustratore di libri, tra cui i Petit poèmes en prose di Baudelaire.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le Muse, De Agostini, Novara, 1965, vol. 5 p. 402

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Georges Charensol, Les Grands Maîtres de la Peinture Moderne, Ed. Rencontre
  • Marcel Zahar, Gromaire, Ed. Pierre Cailler

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19678327 · ISNI (EN0000 0001 2017 3062 · Europeana agent/base/161272 · LCCN (ENn81048357 · GND (DE118718959 · BNF (FRcb11905982q (data) · BNE (ESXX1089255 (data) · ULAN (EN500009137 · WorldCat Identities (ENlccn-n81048357