Marble Machine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marble Machine
Informazioni generali
Origine Svezia
Inventore Martin Molin
Classificazione Idiofoni a percussione indiretta
Uso
Musica pop e rock
Genealogia
 Antecedenti
serinette, metallofono, batteria, basso

Marble Machine (macchina a biglie, in inglese) è una macchina musicale o serinette ideata e costruita da Martin Molin.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La Marble Machine, costituita da circa 3000 pezzi interni,[1] è messa in moto tramite una manovella, che ha la funzione di alimentare i meccanismi che trasportano le 2000 sfere d'acciaio attraverso la macchina tramite tubi di alimentazione, raggiungendo la parte superiore dove vengono poi rilasciati a caduta tramite cancelletti di rilascio programmabili, e colpendo uno strumento sottostante producendo il suono.

I vari strumenti sono attuati a percussione e comprendono un metallofono, un basso elettrico, piatti, e, per emulazione di suono, una grancassa, hi-hat e rullante tramite microfoni a contatto (piezoelettrico).[1]

Lo spartito è memorizzato su due ruote programmabili che, utilizzando trasduttori elettromeccanici LEGO Technic montati su una struttura lignea, trasmettono le informazioni per aprire i cancelletti di rilascio delle sfere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Marble Machine è stata costruita a mano in 14 mesi da Martin Molin, ex elemento del gruppo musicale svedese Detektivbyrån, dove suonava glockenspiel, traktofon, piano giocattolo e theremin, e attualmente a capo del gruppo Wintergatan.[1]

Tra il dicembre 2014 ed il marzo 2016, il gruppo pubblica diversi video su YouTube dove Martin Molin documenta la costruzione della macchina. Il video finale che ritrae la Marble Machine funzionante venne caricato nel 2016.[2][3][4][5] Il video caricato su YouTube supera i 50 milioni di visualizzazione nel Luglio 2017.

Sette mesi dopo che Martin Molin ha utilizzato la Marble Machine, il gruppo ha espresso l'intenzione di creare una nuova macchina musicale aggiornata, indicata come Marble Machine X, un progetto sviluppato assieme a Karin e Olof Eneroth, Marius, e altri ingegneri.

Ancora una volta tutta l'operazione viene girata e caricata sul canale ufficiale del gruppo su YouTube; a uno primo approccio gli ingegneri chiamati a esaminarla e a rilevarne forme e misure per poterne studiare degli aggiornamenti, l'hanno trovata non più funzionante, di conseguenza Molin ha espresso l'intenzione di trasferire la Marble Machine in un museo nei Paesi Bassi.[6][7]

Per valutare suggerimenti nel miglioramento dello strumento, il gruppo utilizzò un link a Google Photos.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Gaetano Scippa, Marble Machine: un’orchestra magica alimentata a biglie, su LifeGate. URL consultato il 1º giugno 2018.
  2. ^ Filmato audio (EN) Windergartan, Wintergatan - Marble Machine (music instrument using 2000 marbles), su YouTube, 1º marzo 2016.
  3. ^ (EN) This incredible music machine is powered by 2,000 marbles, su Wired. URL consultato il 4 marzo 2016.
  4. ^ (SV) Brännö-bo gör succé på Youtube, su Göteborgs-Posten. URL consultato il 5 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  5. ^ (EN) Wintergatan Marble Machine: Amazing video shows music box powered by 2,000 marbles, su International Business Times. URL consultato il 5 marzo 2016.
  6. ^ Filmato audio (EN) Wintergatan, Marble Machine X - Revisiting the First Machine, su YouTube, 15 febbraio 2017. URL consultato l'11 marzo 2017.
  7. ^ Filmato audio (EN) Wintergatan, Marble Machine X - First Sketches / Episode 1, su YouTube, 18 gennaio 2017. URL consultato l'11 marzo 2017.
  8. ^ (EN) Marble Machine X - open ideas photo sharing., su photos.google.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica