Luigi Valli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luigi Valli (Roma, 1878Roma, 1931) è stato un critico letterario, docente universitario italiano.

Prima discepolo poi amico fraterno di Giovanni Pascoli, si distingue come filosofo e poeta e studioso di Dante Alighieri. A lui sono dedicate tre scuole: una a Narni, un liceo a Barcellona Pozzo di Gotto e una scuola primaria a Bergamo, facente parte dell'Istituto Comprensivo "Edmondo De Amicis". Fu l'ultimo principe dell'Accademia degli Incolti nel 1892/1893 (prima della sua rifondazione nel 1978).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

La sua produzione letteraria e poetica fu vasta. Tra le sue opere:

  • Il linguaggio segreto di Dante e dei Fedeli d'Amore. Roma 1928
  • La chiave della divina commedia. Zanichelli, Bologna, 1925
  • Il segreto della Croce e dell'Aquila, nella Divina commedia. Bologna, 1922
  • L'allegoria di Dante secondo Giovanni Pascoli. Bologna, 1922

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN34612956 · ISNI: (EN0000 0001 0886 9841 · SBN: IT\ICCU\RAVV\001595 · LCCN: (ENn84100651 · GND: (DE119517051 · BNF: (FRcb134969540 (data)