Luigi Paolillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luigi Paolillo (Maiori, 9 agosto 1864Vietri sul Mare, maggio 1934) è stato un pittore italiano.

Considerato uno dei maggiori pittori della Costa Amalfitana del XIX e XX secolo assieme a Luca Albino, Angelo Della Mura, Antonio Ferrigno. I suoi dipinti sono pervasi da una luce che, morbida e nostalgica, infonde calore anche a quei paesaggi di grandi ammassi di ghiaccio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luigi Paolillo, a causa delle ristrettezze economiche familiari, fu indirizzato da giovanissimo alla vita ecclesiastica, che lasciò ben presto per la vocazione pittorica. Cominciò così l'apprendistato dapprima presso lo studio di Gaetano Capone e in seguito in quello di Raffaele D'Amato. All'età di diciassette anni si trasferì a Napoli, dove studiò all'Accademia di Belle Arti. Nel 1890 decise di trasferirsi in Argentina, a Buenos Aires, per poi ritornare in Italia nel 1903. Un nuovo viaggio in Argentina lo compì dal 1907 al 1913, data di un nuovo ritorno in Italia, con dimora a Salerno. Nel febbraio di quest'anno fu ricevuto dal Re, al quale donò una collezione di foto delle sue opere eseguite nel soggiorno nella Terra del Fuoco. Ma i suoi viaggi non erano ancora terminati: ripartì infatti per l'America nel 1921. Qui espose a New York, Filadelfia, Montevideo e Cincinnati. Nel 1929 fece ritorno definitivo in Italia, sposandosi e stabilendosi a Vietri, ove rimase fino alla morte. Fu maestro, fra gli altri, della pittrice e fotografa Maria Bertolani. [1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • E neanche bolle!!!, 1884.
  • Salire o scendere?, 1884.
  • Studio dal vero, 1885.
  • Guidando il suo gregge, 1885.
  • Bolle, e la Mamma non viene, 1887.
  • Un guardiano che costa poco, 1887.
  • Mattino in campagna.
  • Ingresso di Villa Rufolo, 1887, olio su tavola, cm 30 x 25, Collezione privata.
  • Ci sarà...!, 1888.
  • Volto di ragazza, 1892, olio su tela, cm 40 x 30, Collezione privata.
  • Paesaggio francese, 1900, olio su tela, cm 34 x 61,5, Collezione privata.
  • Torre dello Scarpariello, 1904, acquerello su carta, cm 25,5 x 33, Salerno, Camera di Commercio.
  • Villa Rufolo, 1905, Collezione privata.
  • Chiesa di San Martino a Ravello di notte, 1905, acquerello e tempera su cartone, cm 24,5 x 15, Salerno, Pinacoteca provinciale.
  • Amalfi all'imbrunire, 1905, olio su tela, cm 47 x 109, Collezione privata.
  • Dal belvedere dell'Hotel Caruso, 1906, acquerello su carta, cm 27,5 x 37, Collezione privata.
  • Angolo paradisiaco di Villa Rufolo, 1919, olio su tela, cm 61 x 85, Salerno, Prefettura.
  • La torre di Villa Rufolo a Ravello, 1920, acquerello su carta, cm 32 x 25, Collezione privata.
  • Veduta di Marina di Vietri, 1930-1931, olio su tela, cm 47,5 x 109,5, Vietri sul Mare, Palazzo del Comune.
  • Mercato, olio su tavola, cm 20,5 x 26,5, Collezione privata.
  • Tramonto, olio su tela, Salerno, Pinacoteca provinciale.
  • Maiori dal mare, olio su tavola, Collezione privata.
  • Crepuscolo lunare, olio su tavola, Collezione privata
  • Panorama di Amalfi dall'Hotel Cappuccini, Collezione privata.
  • Veduta della costiera da Ravello, olio su tela, cm 61 x 85, Salerno, Palazzo del Comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matilde Romito, Luccichii. Pittrici salernitane degli anni Trenta (1927-1941), Salerno, Tipolitografia Incisivo, 2008, p. 90.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bessone-Aurelj, Dizionario dei pittori italiani, Città di Castello 1915.
  • Bignardi Massimo, I pittori di Maiori - Artisti della Costa d'Amalfi tra XIX e XX secolo, Salerno 2005.
  • Comanducci, I pittori italiani dell'800, Milano 1934.
  • Comanducci, Dizionario illustrato dei pittori disegnatori ed incisori italiani moderni e contemporanei, vol. III, Milano 1962.
  • De Crescenzo, Dizionario salernitanmo di storia e cultura, Salerno 1949-60.
  • De Gubernatis, Dizionario degli artisti d'Italia, pittori, scultori e architetti, Firenze 1889.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie