Lo strano caso del ritratto fiammingo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo strano caso del ritratto fiammingo
Autore Pierdomenico Baccalario, Alessandro Gatti
1ª ed. originale 2010
Genere romanzo
Sottogenere giallo per ragazzi
Lingua originale italiano
Protagonisti Annette, Fabrice
Altri personaggi Signora Barduchon, Lalou Kaboré, Louis Janvier, Valentine Gaillard, Jean-Paul Gaillard, figlio della signora Barduchon, Pasqiat, Victor Cormolles.
Serie I gialli di vicolo Voltaire
Preceduto da Non si uccide un grande mago
Seguito da Vacanza con delitto

Lo strano caso del ritratto fiammingo è il terzo libro della saga I gialli di vicolo Voltaire.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I detective si raccolgono in una stanza dove ogni giovedì si incontrano. Sfogliando il taccuino Annette si ritrova uno strano caso ovvero un quadro di poco valore è stato rubato ma il sistema di allarme era molto sofisticato. Insomma è possibile che un ladro abbia fatto uno simile sforzo solo per prendere un quadro di poco valore? La vicenda si fa interessante quando scoprono che il ladro del quadro è stato assassinato nella sua villa.