Lingua palauana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palauana
Parlato in Palau
Locutori
Totale 17.000
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto latino
Tipo SVO
Tassonomia
Filogenesi Lingue austronesiane
 Lingue maleo-polinesiache
Statuto ufficiale
Ufficiale in Palau
Codici di classificazione
ISO 639-2 pau
ISO 639-3 pau (EN)
Glottolog pala1344 (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
A rogui 'l chad el mechell a ngarngii a ilmokl er tir ra diosisiu el llemalt. Ngarngii er tir a uldesuir mete mo meruul el mo rar bebil lokiu a ungil 'l omeruul ra klauchad.

La lingua palauana è una lingua maleo-polinesiaca parlata a Palau. Ha circa 17000 parlanti ed ha adottato alcune parole da spagnolo e giapponese. In minor misura è parlata anche nella vicina Guam.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, a Palau la lingua è parlata da 14.800 persone. La lingua è attestata anche a Guam e negli Stati Uniti d'America, per un totale complessivo di circa 17.000 locutori.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

La lingua palauana è lingua ufficiale di 13 dei 16 stati del Palau. Non lo è negli Stati di Angaur (dove ufficiali sono l'inglese, il giapponese e angaur), Hatohobei (dove sono ufficiali inglese e tobiano) e Sonsorol (dove si parlano inglese e sonsorol).[1]

Fonologia[modifica | modifica wikitesto]

Il palauano consta di 5 vocali e 10 consonanti.

Vocali[modifica | modifica wikitesto]

Anteriore Centrale Posteriore
Alte i u
Medio-alte o
Medio-basse ɛ
Basse a

Tutte le vocali, a seconda del contesto, possono divenire [ə].

Consonanti[modifica | modifica wikitesto]

Bilabiale Dentale Alveolare Velare Glottale
Nasale m ŋ
Occlusiva p t k ʔ
Fricativa ð s
Approssimante w
Polivibrante r
Laterale l

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene usato l'alfabeto latino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Constitution of the Republic of Palau - Article XIII - Section 1, su web.parliament.go.th. URL consultato il 7 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2011).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]