Lingua palauana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palauana
Parlato in Palau
Locutori
Totale 17.000
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto latino
Tipo SVO
Tassonomia
Filogenesi Lingue austronesiane
 Lingue maleo-polinesiache
Statuto ufficiale
Ufficiale in Palau
Codici di classificazione
ISO 639-2 pau
ISO 639-3 pau (EN)
Glottolog pala1344 (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, art. 1
A rogui 'l chad el mechell a ngarngii a ilmokl er tir ra diosisiu el llemalt. Ngarngii er tir a uldesuir mete mo meruul el mo rar bebil lokiu a ungil 'l omeruul ra klauchad.

La lingua palauana è una lingua maleo-polinesiaca parlata a Palau. Ha circa 17000 parlanti ed ha adottato alcune parole da spagnolo e giapponese. In minor misura è parlata anche nella vicina Guam.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, a Palau la lingua è parlata da 14.800 persone. La lingua è attestata anche a Guam e negli Stati Uniti d'America, per un totale complessivo di circa 17.000 locutori.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

La lingua palauana è lingua ufficiale di 13 dei 16 stati del Palau. Non lo è negli stati di Angaur ( dove ufficiali sono l'inglese, il giapponese e angaur), Hatohobei (dove sono ufficiali inglese e tobiano) e Sonsorol (dove si parlano inglese e sonsorol).[1]

Fonologia[modifica | modifica wikitesto]

Il palauano consta di 5 vocali e 10 consonanti.

Vocali[modifica | modifica wikitesto]

Anteriore Centrale Posteriore
Alte i u
Medio-alte o
Medio-basse ɛ
Basse a

Tutte le vocali, a seconda del contesto, possono divenire [ə].

Consonanti[modifica | modifica wikitesto]

Bilabiale Dentale Alveolare Velare Glottale
Nasale m ŋ
Occlusiva p t k ʔ
Fricativa ð s
Approssimante w
Polivibrante r
Laterale l

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene usato l'alfabeto latino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Constitution of the Republic of Palau - Article XIII - Section 1, web.parliament.go.th. URL consultato il 7 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]