Lingua kalò della Finlandia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Finnish Kalo
Parlato inFinlandia, Svezia
Tassonomia
Filogenesi
 Indoiraniche
  Indo-ariane
   Central Zone
    Romaní
     Northern Romani
      Northwestern Romani
Codici di classificazione
ISO 639-3rmf (EN)
Glottologkalo1256 (EN)

Il kalò (kaalengo tšimb) è una lingua[1] parte della famiglia della lingua romanì, parlata dai Kaale, gruppo rom della Finlandia. Il linguaggio è correlato ma non reciprocamente comprensibile con Scando-romanì o Anglo-romanì. È parlato anche in alcune aree della Svezia centrale.

Il kalò finlandese ha circa 6-10.000 parlanti, per la maggior parte anziani. Nel 2012 solo il 30% dei 13.000 rom di Finlandia parlavano il Kalo fluentemente e circa il 50% era in grado di comprenderlo. Ci sono stati alcuni sforzi di recupero della lingua, tramite la pubblicazione di dizionari e libri di grammatica e corsi di lingua in alcune università. Il kalò finlandese ha alcune somiglianze con le lingue romanì in Ungheria, dove si pone l'accento sulla prima sillaba della parola. Ciò è dovuto al fatto che sia il finlandese che l'ungherese fanno parte della famiglia della lingua uralica e che hanno influenzato la lingua romanì. Il kalò finlandese è stato insegnato nelle scuole dal 1980 e c'erano alcuni corsi disponibili già nel 1970. Nel 1800 furono pubblicati i primi libri sulla lingua kalò finlandese.[2]

Kalo in Finlandia e Svezia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" in accordo alle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Negli altri casi, viene usato il termine "dialetto".
  2. ^ Kielikello, su kielikello.fi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Grammatica di Kalo

Dizionario

Wikipedia in lingua kalò