Liceo ginnasio Giovan Battista Morgagni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°13′03″N 12°03′06″E / 44.2175°N 12.051667°E44.2175; 12.051667[1]

Il Liceo Classico Giovan Battista Morgagni è uno storico Liceo della città di Forlì, risalente al Settecento.

Fondazione[modifica | modifica wikitesto]

L'istituto ha avuto diverse sedi. Fu fondato, nel 1764[2], da Vincenzo Cesarini-Mazzoni, che volle lasciare anche un legato per il suo funzionamento: morto il Cesarini-Mazzoni, il legato decorse dal 1777[3]: l'Istituto era noto all'epoca come Ginnasio Cesarini-Mazzoni.

Fra i docenti illustri di questi primi anni, fa citato il Dott. Domenico Savorelli, medico e latinista di fama, nonché benefattore, morto il 17 dicembre 1783.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1797, il Comune acquisì la gestione della Scuola, Scuola che trasferì, durante la Restaurazione, nel Palazzo dei Signori della Missione, acquistato nel 1815; il Palazzo divenne noto, in città, anche come Palazzo degli Studi. In questa sede, l'Istituto assunse il nome di Giovan Battista Morgagni e divenne un Regio Liceo, col passaggio allo Stato.

Nel 1903, vi giunse, per qualche giorno, in qualità di Regio Ispettore Scolastico, Giovanni Pascoli. Così lo incontrò per la prima volta l'allora studente e futuro poeta Aldo Spallicci[4].

Nel 1925, il "Morgagni" fu trasferito dal Palazzo degli Studi alla nuova sede di Corso Vittorio Emanuele, l'antico Borgo Cotogni, oggi Corso della Repubblica. Si tratta dell'edificio detto "dell'Abbondanza", perché era stato deposito alimentare ai tempi del Governo Pontificio. Dopo essere diventato, con gli opportuni adattamenti, prima caserma e poi sede del Circolo Giuseppe Mazzini, l'edificio, allo scioglimento del Circolo, decretato dal fascismo in quanto associazione di stampo repubblicano, divenne proprietà del Comune, che ne fece la nuova sede del Liceo.

La situazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la seconda guerra mondiale, il Circolo Giuseppe Mazzini recuperò la sua sede, mentre il Liceo si installava in un altro edificio d'importanza storica, il Palazzo dell'ex collegio aeronautico, in viale Roma.

Nel 1997, il "Morgagni" ha accorpato anche l'istituto magistrale Marzia degli Ordelaffi, che era nato invece nel 1848, accorpamento facilitato anche dal fatto che le due scuole sono ubicate in due ali dello stesso Palazzo.

Quattro sono pertanto gli indirizzi di studio oggi presenti nella scuola: Liceo Classico, Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Umane e Liceo delle Scienze Umane opzione Economico Sociale.

Gli alunni che frequentano l'istituto sono circa un migliaio.

Presidi e Dirigenti Scolastici[modifica | modifica wikitesto]

Docenti illustri[modifica | modifica wikitesto]

Studenti illustri[modifica | modifica wikitesto]

Fra gli allievi famosi, si ricordano:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coordinate tratte da OpenStreetMap (node ID)
  2. ^ Giornale dell'esposizione agraria, industriale e di belle arti di Forlì - numero 1 - 8 ottobre 1871
  3. ^ Ettore Casadei, Forlì e dintorni, Società Tipografica Forlivese, Forlì 1928, p. 342.
  4. ^ Conversazioni pascoliane con Miro Gori

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Regolamento provvisorio per le scuole del Ginnasio di Forlì, Bordandini, Forlì 1848.
  • Parole del Sacerdote Clemente Tacchini Professore di Filosofia nel Liceo Morgagni dette nella Chiesa Primiceriale di S. Mercuriale in Forlì nel Marzo 1870, Tipografia Sociale Democratica, Forlì 1870.
  • Degli odierni studi. Discorso letto in Forlì nel giorno della solenne distribuzione dei premi per l'Anno Scolastico 1872-73 da Vitaliano Vitali Prof. di Matematica e Belle Arti nel Liceo Morgagni, Tipografia G.B. Croppi. Forlì 1874.
  • Commemorazione dell'8 maggio 1848. Liceo-ginnasio Morgagni, Forlì di Romagna, Forlì 1898.
  • Adamo Pasini, Cronache scolastiche forlivesi, Forlì 1925.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]