Liberato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Liberato è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dai nomi latini Liberatus e Liberata, basati sul verbo liberare ("liberare", "rendere libero")[3][4]; fa parte di un'ampia schiera di nomi legati (semanticamente ed etimologicamente) al concetto di libertà, quali Liberio, Libero, Liberale e via dicendo[2].

Nato come riferimento alla liberazione dalla schiavitù, è stato successivamente adottato in ambienti cristiana nel senso di "liberato dal peccato", diffondendosi anche grazie al culto di vari santi e sante così chiamati[3].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare in memoria di più santi, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante femminile Liberata[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Accademia della Crusca, p. 730.
  2. ^ a b c La Stella T., p. 219.
  3. ^ a b c d e Galgani, p. 338.
  4. ^ a b c d e Albaigès i Olivart, p. 159.
  5. ^ a b c d e f Santi di nome Liberato e Liberata, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 1º settembre 2015.
  6. ^ (EN) Saint Liberata of Pavia, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 1º settembre 2015.
  7. ^ (EN) Saint Liberata of Como, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 1º settembre 2015.
  8. ^ (EN) Saint Liberatus of Carthage, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 1º settembre 2015.
  9. ^ (EN) Saint Liberatus of Rome, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 1º settembre 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi