Lecca (torrente)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lecca
Torrente Lecca.jpg
Il Lecca presso Liveglia
StatoItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna Emilia-Romagna
Lunghezza12 km
Portata media1,12 m³/s
Bacino idrografico37,1 km²
Altitudine sorgente1 500 m s.l.m.
NasceNove Fontane
44°33′39.82″N 9°31′10.92″E / 44.56106°N 9.5197°E44.56106; 9.5197
Sfociafiume Ceno
44°36′04.97″N 9°38′11.76″E / 44.60138°N 9.6366°E44.60138; 9.6366Coordinate: 44°36′04.97″N 9°38′11.76″E / 44.60138°N 9.6366°E44.60138; 9.6366

Il Lecca è un torrente appenninico, affluente del Ceno, che scorre interamente nella provincia di Parma, nella zona dell'alto Appennino.

Corso del torrente[modifica | modifica wikitesto]

Cascata delle Aquile

Il torrente nasce all'interno di una fitta faggeta da alcune sorgenti poste in località Nove Fontane, a 1500 m s.l.m, presso la cima della Rocca Cravina.[1] Nel primo tratto, assumendo il nome di rio della Lecca, scorre verso est ricevendo i contributi del rio Cappello in destra idraulica e dei rii dei Ronchi, Castione e Rondanere in sinistra idraulica.[1]

Sempre scorrendo in una valle boscata a faggio e castagno, il Lecca raggiunge le prime località che si trovano sul suo corso: Cornolo e Casamurata, ricevendo presso quest'ultima il contributo del rio Biscarato; da qui, piegando verso nord est, riceve in sinistra il rio Farina e il rio Marene prima di bagnare la località di Liveglia e Frassineto.[1]

Scorcio del greto in estate

Giunto presso la località di Santa Giustina il torrente riceve in sinistra il rio Serra e il rio Grande, formando la Cascata delle Aquile caratterizzata da un salto di alcuni metri..[2][3] Percorrendo sempre una valle stretta e verdeggiante il torrente piega quindi decisamente verso est e, dopo aver ricevuto i contributi del rio delle Santine in sinistra e dei rii Campo Rotondo e Ughiolo in destra, si getta in Ceno presso la località di Ponteceno di Sopra, segnando nell'ultimo tratto il confine fra i comuni di Bardi e Bedonia.[1]

Regime idrologico[modifica | modifica wikitesto]

Il torrente Lecca presenta il regime idrologico tipico dei torrenti appenninici, con accentuate magre estive e piene autunnale impetuose e importanti. Con la sua portata media di 1,120 m³/s e con un bacino imbrifero di 37 km² risulta comunque essere uno degli affluenti principali del fiume Ceno.[4]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla purezza e relativa ricchezza di acque, il Lecca è popolato dalle trote fario ed è metà abituale di praticanti di pesca sportiva.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d .:: Geoportale Nazionale ::., su www.pcn.minambiente.it. URL consultato il 10 agosto 2017.
  2. ^ PESCATORI VAL CENO, su PESCATORI VAL CENO. URL consultato il 10 agosto 2017.
  3. ^ Cascate del torrente Lecca 20-07-08/Panorama 3, su www.valcenotrek.it. URL consultato il 10 agosto 2017.
  4. ^ Piano Acque 2015 (PDF), su adbpo.it.
  5. ^ DOVE PESCARE, in PESCATORI VAL CENO, 13 febbraio 2014. URL consultato l'11 agosto 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Parma Portale Parma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parma