Le nozze di Muriel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le nozze di Muriel
Le nozze di Muriel.png
Toni Collette in una scena.
Titolo originaleMuriel's Wedding
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneAustralia
Anno1994
Durata106 min
Generecommedia
RegiaP. J. Hogan
SceneggiaturaP. J. Hogan
ProduttoreLynda House, Jocelyn Moorhouse
FotografiaMartin McGrath
MontaggioJill Bilcock
MusichePeter Allen
Interpreti e personaggi

Le nozze di Muriel è una commedia drammatico-grottesca australiana del 1994 scritta e diretta da P. J. Hogan e interpretata da Toni Collette, Rachel Griffiths, Bill Hunter, Jeanie Drynan.

Il film è stato presentato nella Quinzaine des Réalisateurs al 47º Festival di Cannes.[1] e ha ricevuto molteplici nomination cinematografiche, inclusa la "Golden Glob Award Nomination" a Toni Collette come migliore attrice in un film - Musical o Commedia.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Muriel Heslop (Toni Collette) è una ragazza australiana, grassottella, timida, impacciata e idealista che vive con la sua famiglia in un paesino sperduto sulla costa del Queensland, Porpoise Spit (nome inventato riferito alla località turistica di Coolangatta a nord di Sydney). Ossessionata dagli ABBA, Muriel si rifugia spesso nella sua camera ad ascoltarli, sognando il suo idilico matrimonio con un bel principe azzurro.
Il padre Bill (Bill Hunter) è un politico corrotto e arrogante che tratta lei, la moglie e gli altri figli come delle nullità. La madre Betty (Jeanie Drynan) è una donna insicura e sottomessa, che cercherà a suo modo di non ostacolarla nelle sue scelte future.
Rifiutata dagli amici e dalla famiglia, Muriel vive un forte disagio interiore, che cerca in un primo momento di placare cercando di essere come gli altri la vogliono. Accetta un lavoro come esperta di bellezza offertole dall'allora inconsapevole amante del padre e usa il suo primo assegno per andare in vacanza a Bali, nello stesso resort dove le sue false amiche soggiornano. Lì incontra una sua vecchia compagna di scuola nonché spirito libero, Rhonda (Rachel Griffiths), con cui allaccia subito un'amicizia.
Al suo ritorno, dopo la scoperta dell'uso dell'assegno in bianco datole come anticipo per il suo nuovo lavoro, il padre furioso va alla ricerca di Muriel. È a questo punto che la ragazza decide di dare uno svolta alla sua vita. Quindi parte e raggiunge Rhonda a Sydney, iniziando a lavorare in una videoteca e condividendo con lei un appartamento. Caricata di nuova energia, rivoluziona la sua vita a partire dal suo stesso nome, migliora il proprio aspetto, frequenta nuove persone.
La vita si rivelerà più crudele del previsto ma la ragazza acquisterà una nuova autostima e non perderà di vista il suo sogno da ragazza. Raggiunto il suo obiettivo, scoprirà però che il viaggio è stato più importante della meta e che la realtà nasconde sfacettature impreviste.
In una sorta di riadattamento morderno del popolare racconto de "Il brutto anatroccolo", il film è un cult australiano che affronta temi di grande interesse e attualità come la crisi d'identità, le insicurezze adolescenziali, il contrasto tra apparire ed essere, le incomprensioni tra i famigliari.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

A parte la già citata Coolangatta (chiamata nella pellicola "Porpoise Spit"), altre location del film sono l'isola di Moreton, l'isola di Hamilton, Darlinghurst, Parramatta, Surfers Paradise e Sydney [3].

Per il suo ruolo, l'attrice Toni Collette è ingrassata di 18 kg (40 lb) in sette settimane[4].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La musica degli ABBA è la colonna sonora del film per eccellenza. La canzone "Dancing Queen" è stata riadattata per il film come pezzo d'orchestra.

Botteghino[modifica | modifica wikitesto]

Le nozze di Muriel riscosse $15,765,571 al botteghino in Australia[5], che equivale a $23,648,357 nel 2009.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema