Lavagnina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lavagnina
SinonimiTaggiasca piccola, olivo di Lavagna, rapuina, giuggiolina
RegioneLiguria
Caratteri botanici e agronomici
Attitudineolio e mensa
Portamentopendulo
Fogliaallungata, regolare, verde scuro, lucente nella metà superiore e grigio-verdastro nella metà inferiore
Caratteristiche dei frutti
Peso medio2.9 grammi
Formaleggermente ingrossata alla base, coll'angolo basale molto acuto, diametro massimo tra centro e apice, base rastremata
Colore a maturazionenero violaceo
Epicarpopruinoso con lenticelle piccole e rade
Endocarpomedio-grande, molto acuminato all'apice ed allargato alla base, con rigature irregolari poco profonde
Resistenza
Alla moscamedio alta
All'occhio di pavonemedio alta
Alla rognamedio alta

La Lavagnina è una cultivar di olivo diffusa lungo il golfo del Tigullio e il Golfo Paradiso, in Liguria. Trae nome dal comune di Lavagna. Ritenuta da molti un clone della famosa Taggiasca, è più provabile che ne costituisca un ecotipo.

In generale[modifica | modifica wikitesto]

Gli alberi, di vigoria media, possono raggiungere un grande sviluppo se godono di condizioni favorevoli (anche 15-16 metri di altezza); la chioma è ramificata ed il portamento pendulo.

L'infiorescenza lunga e rada; germoglia precocemente. La polpa si presenta poco compatta ma molto oleosa. Invaiatura precoce lenta e scalare, maturazione scalare ed inolizione tardiva. Non tollera suoli pesanti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzata per la produzione di olio.