Lampada di emergenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una lampada di emergenza in funzione
Componenti elettrici interni di una lampada di emergenza
Vecchio modello di lampada di emergenza che monta due faretti dotato di pulsante per testare il funzionamento delle lampadine
Una lampada di emergenza portatile

Vengono definite lampade di emergenza quel tipo di lampade che possono essere utili in caso di emergenza o di necessità, come ad esempio se succede un black out oppure queste possono essere utili anche per altre necessità, come ad esempio quando si va in tenda in campeggio nel quale può essere utile la lampada di emergenza portatile. Nuovi modelli rispetto ai precedenti utilizzano lampade a LED anziché quelle tradizionali fluorescenti o ad incandescenza. Queste lampade vengono comunemente chiamate anche luci di emergenza.

Composizione e funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

La lampada è composta da una o più lampadine o da LED, da una batteria interna e da vari componenti elettrici presenti all'interno, da una spia rossa o verde che rimane accesa a lampada spenta, mentre invece si spegne quando la lampada entra in funzione in quanto è venuta a mancare la corrente elettrica. Quando quest'ultima ritorna, la lampada si spegne e la spia si riaccende. Alcuni modelli di lampade di emergenza a parete son dotati di un interruttore di TEST delle lampade in modo da provarle e verificarne la funzionalità. La corrente elettrica alimenta la batteria contenuta al suo interno facendo sì che nel caso in cui succede un black out, la lampada entra in funzione sfruttando la carica della batteria per il suo funzionamento. La durata di accensione della lampada dipende a seconda della batteria, del tipo e del modello di lampada.

Versioni della lampada di emergenza[modifica | modifica wikitesto]

Esistono quattro versioni della lampada di emergenza:

A parete[modifica | modifica wikitesto]

La lampada viene installata nella parte alta di un muro o di una parete e viene collegata ai fili della corrente elettrica che alimentano la batteria contenuta al suo interno. Appena succede un black out o salta la corrente per sovraccarico, questa lampada entra in funzione mantenendo un po' di luce nell'ambiente, in particolare di notte. Quando viene ripristinata la corrente elettrica invece, la lampada si spegne e riprende il funzionamento normale dell'impianto elettrico.

Da incasso[modifica | modifica wikitesto]

Il funzionamento di questa lampada di emergenza è uguale a quello della precedente ma la differenza sta nel fatto che anziché fissarla a parete, questa va fissata su un alloggio per interruttori e collegata sempre con i fili elettrici che alimentano la batteria contenuta al suo interno.

Da presa con spina di corrente[modifica | modifica wikitesto]

Esiste anche la versione da presa con spina di corrente ed è in questo caso una mini lampada portatile dotata di spina di corrente che per funzionare deve essere attaccata ad una presa di corrente. Quest'ultima può essere accesa durante la notte prima di andare a dormire in modo da mantenere un po' di luce in casa, come ad esempio se una persona si alza dal letto durante la notte per andare in bagno.

Portatile[modifica | modifica wikitesto]

La versione portatile è utile non solo in caso di necessità, ma anche in caso di spostamenti in altri luoghi, come ad esempio se si va a campeggiare in tenda oppure se si va a fare una passeggiata notturna in campagna. Questa lampada è dotata di spina elettrica e per poter ricaricare la batteria, la spina deve essere collegata ad una presa di corrente. Rispetto ai modelli precedenti di lampade di emergenza, questa è dotata di una o più lampade.

Vantaggi e svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

I vantaggi di questa lampada sono mantenere illuminata la casa in caso di black out, soprattutto di notte. Inoltre utilizzando la versione da attaccare alle prese elettriche di corrente, si ha il vantaggio di mantenere un po' di luce durante la notte mentre si sta dormendo. Infine utilizzando la versione portatile, oltre che per necessità, quest'ultima è utile in caso di spostamenti, come ad esempio se si va in tenda a campeggiare da qualche parte.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti anche alcuni svantaggi nell'utilizzare questa lampada come ad esempio la poca illuminazione emessa. Inoltre la batteria della lampada portatile viene ricaricata collegando la spina elettrica alla presa di corrente e in caso di assenza di prese elettriche e/o se succede un black out nel quale non si può usufruire della corrente elettrica, se questa lampada è scarica, non può essere utilizzata. La durata della batteria contenuta all'interno della lampada dipende dal modello e dal tipo di quest'ultima oppure dal funzionamento, se ci sono ad esempio dei malfunzionamenti o dei guasti. Infine se si fulmina la lampadina, questa deve essere immediatamente sostituita per poter funzionare.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Scienza e tecnica Portale Scienza e tecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienza e tecnica