Lampada a LED

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una lampada a LED da 230 Volt con attacco E27 (10 watt, 806 lumen).

La lampada a LED è un dispositivo di illuminazione basato sull'impiego di diodi ad emissione luminosa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tecnologia LED fu sviluppata per la prima volta nel 1962 per opera di Nick Holonyak Jr., sfruttando le proprietà di alcuni materiali semiconduttori in grado di emettere fotoni, e quindi luce, in seguito all'applicazione di un potenziale elettrico.

La prima realizzazione pratica di un LED avvenne nel 1968, con la produzione di dispositivi che emettevano solo in colore rosso. Negli anni successivi vennero realizzati LED in grado di emettere in altre colorazioni visibili, nell'infrarosso e ultravioletto, ma solo dagli anni 2000 furono realizzate lampade con emissione di luce bianca.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le lampade a LED, essendo basate su semiconduttori, presentano una durata di vita molto più lunga e consumi molto più contenuti a parità di emissione luminosa rispetto alle lampade a incandescenza e alle altre tecnologie di lampade usate per l'illuminazione. Le lampade a LED trovano impiego nei sistemi di illuminazione pubblica e nell'ambito dell'illuminazione domestica e automotiva.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Lampadina a LED da 3 W con attacco GU10.

LED multipli[modifica | modifica wikitesto]

La prima tecnologia utilizzata, dei semplici led.

LED SMD[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: SMD LED.
Lampadina a LED SMD da 12 W e 1055 lumen.

Un modulo LED SMD è un tipo di modulo LED che utilizza la tecnologia di montaggio a superficie (SMT) per montare i chip LED sulle schede a circuito stampato (PCB).

Con l'utilizzo di questa tecnologia la luminosità e l'efficienza energetica crebbero notevolmente.

LED COB[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: COB LED.
Lampadina a LED COB da 6 W e 360 lumen.

I LED COB (Chip On Board) sono chip di LED multipli saldati direttamente su un substrato a formare un modulo unico.

Questa è stata una evoluzione della precedente tecnologia e permette un'efficienza lumen/watt ancora maggiore.

Filamento LED[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lampada a filamenti LED.

Queste lampade sono state brevettate a fine 2014.

Lampadina a filamenti LED con attacco E27 da 6 W.

Le lampadine usano la tecnologia COB. I led sono disposti in modo tale da ricreare la forma a filamento, tipica delle lampadine a incandescenza. Sono costituiti da una barretta di vetro o di Zaffiro dello spessore di circa 0,5 mm, larga 1 mm e lunga 30 mm, sulla quale sono disposti in serie un certo numero di micro LED blu e rossi. Questa tecnica detta Chip-On-Glass (COG) permette alla luce emessa dai LED di diffondersi uniformemente e senza interferenze su tutta la struttura, la quale è poi rivestita da una resina fluorescente giallo chiara/arancione che conferisce la giusta colorazione alla luce emessa. All'accensione il filamento LED appare come un sottile filo incandescente, e la luce emessa viene irradiata a 360 gradi.

Tubo LED[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tubo LED.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]