Lampada a LED

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La lampada a LED è un dispositivo di illuminazione basato sull'impiego di diodi ad emissione luminosa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tecnologia LED fu sviluppata per la prima volta nel 1962 per opera di Nick Holonyak Jr., sfruttando le proprietà di alcuni materiali semiconduttori in grado di emettere fotoni, e quindi luce, in seguito all'applicazione di un potenziale elettrico.

La prima realizzazione pratica di un LED avvenne nel 1968, con la produzione di dispositivi che emettavano solo in colore rosso. Negli anni successivi vennero realizzati LED in grado di emettere in altre colorazioni visibili, nell'infrarosso e ultravioletto, ma solo dagli anni 2000 furono realizzate lampade con emissione di luce bianca.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le lampade a LED, essendo basate su semiconduttori, presentano una durata di vita molto più lunga e consumi molto più contenuti a parità di emissione luminosa rispetto alle lampade a incandescenza e alle altre tecnologie di lampade usate per l'illuminazione. Le lampade a LED trovano impiego nei sistemi di illuminazione pubblica e nell'ambito dell'illuminazione domestica e automotiva.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]