Lago Alakol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago Alaköl
Lake Alakol.jpg
Vista del lago Alaköl, foto della NASA, in alto, il Lago Sasykkol appare di colore più chiaro.
Stato Kazakistan Kazakistan
Regione Kazakistan Orientale, Almaty
Coordinate 46°04′52″N 81°45′51″E / 46.081111°N 81.764167°E46.081111; 81.764167Coordinate: 46°04′52″N 81°45′51″E / 46.081111°N 81.764167°E46.081111; 81.764167
Altitudine 347 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 2,650 km²
Lunghezza 52 km
Larghezza 104 km
Profondità massima 54 m
Volume 58,6 km³
Idrografia
Bacino idrografico 55 000 km²
Mappa di localizzazione: Kazakistan
Lago Alaköl
Lago Alaköl

Il lago Alakol (in kazako: Алакөл) o Ala-koul[1] è un lago del Kazakistan; è ricompreso nelle regioni del Kazakistan Orientale e di Almaty.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un lago endoreico salato. È situato a 347 m d'altitudine ed a 180 km ad est del Lago Balqaš, in prossimità della frontiera con la regione autonoma dello Xinjiang in Cina. Una zona paludosa la mette in comunicazione col lago Sasykköl, situato a nord-est e ad un'altitudine di qualche metro superiore.

Il consiglio internazionale del programma dell'Unesco su l'Uomo e la biosfera (MAB, per Man and the Biosphere), riunito a Parigi dal 27 al 30 maggio 2013, ha deciso di inserire l'Alakol nella Rete mondiale di riserve della biosfera[2]

Le isole del lago sono importanti siti di nidificazione e di nutrimento per molte specie di uccelli acquatici. Vi si trova in particolare la rara Ichthyaetus relictus[3], il pellicano dalmatico e la spatola bianca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ René Grousset, Expéditions de Tamerlan au Mogholistan et en Ouigourie. (PDF), in L'empire des steppes. Attila, Gengis-khan, Tamerlan, Parigi, Payot, 1965 [1938], p. 620.
  2. ^ Sito UNESCO
  3. ^ Relict Gull [collegamento interrotto], su Bird of Kazakhstan.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]