La notte del mio primo amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La notte del mio primo amore
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2008
Durata82 min
Dati tecniciColore
rapporto: 1,85:1
Generegiallo, thriller, orrore
RegiaAlessandro Pambianco
SoggettoAlessandro Pambianco
SceneggiaturaGermano Tarricone
ProduttoreRossella Belli
Produttore esecutivoPierluca Neri
Casa di produzionePars Film
Distribuzione in italiano20th Century Fox
FotografiaDaniele Baldacci
MontaggioAlessandro Corradi
Effetti specialiAndrea Baracca
MusicheGels
ScenografiaGiorgio Innocenzi
CostumiRosalia Guzzo
TruccoSimone Scarozza
StoryboardTommaso Tabarelli
Art directorFabrizio Storaro
Character designAlessia Riveruzzi
Interpreti e personaggi

La notte del mio primo amore è un film horror italiano del 2006 diretto da Alessandro Pambianco.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Chiara ha 17 anni una famiglia che le impone regole rigide, e un'adolescenza che la porta ad infrangerle. Mentre il paesino è sconvolto da un serial killer che rapisce giovani adolescenti, il suo ragazzo, Andrea, le dà un ultimatum: se non si recherà da lui la sera la loro storia sarà finita. Chiara si organizza così per trascorrere la serata con Andrea, ma i genitori le vietano di uscire. Chiara ha anche una migliore amica, Marina, con la quale condivide i segreti dell'adolescenza. Andrea dopo l'appuntamento mancato lascia Chiara, che viene corteggiata dall'istruttore della palestra che frequenta, Matteo. Lei all'inizio è titubante, poi accetta di seguirlo in una misteriosa serata romantica. I due ragazzi sembrano trascorrere una piacevole giornata, ma all'improvviso il ragazzo cambia e fa delle pesanti avances a Chiara. Con una scusa la ragazza riesce a telefonare a Marina, chiedendole aiuto, la quale si rivolge ad Andrea e i due si mettono alla ricerca di Chiara.

Nel frattempo Chiara scopre nella villa i cadaveri delle ragazza scomparse e tramite alcuni ritagli di giornale, capisce che in quella villa trent'anni prima è stata uccisa una ragazza di 17 anni e che il bambino che aspettava si era miracolosamente salvato. Chiara crede che sia stato Matteo, quando ritorna da lui lo trova morto, ucciso da una sparachiodi. La ragazza viene inseguita da un misterioso uomo con il viso coperto, quando arriva Andrea i due cercano di fuggire, ma il ragazzo viene ucciso dall'uomo con la pistola sparachiodi. Chiara fugge e incontra Marina, che ha avvertito la polizia: le due si rifugiano in una stanza della villa, ma il killer le trova e inizia a lottare con Marina, che viene strangolata dall'uomo. Chiara assiste alla scena e disperata afferra la pistola sparachiodi e lo uccide.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film alla sua uscita ha ricevuto giudizi molto negativi, paragonandolo quasi a un film amatoriale. Su Imdb ha una media di 3,7 su 10 (su 49 voti).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema