La Quinzaine littéraire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Quinzaine littéraire
StatoFrancia Francia
Linguafrancese
Periodicitàquindicinale
Genererivista letteraria
FondatoreMaurice Nadeau
Fondazione15 marzo 1966
SedeParigi
EditoreSELIS
ISSN0048-6493 (WC · ACNP)
Sito web
 

La Quinzaine littéraire è una rivista quindicinale fondata nel 1966 da Maurice Nadeau.

Si occupa di attività letteraria e della vita culturale in genere, ospitando saggi, per esempio[1] di Roland Barthes, Claudio Magris, Jacqueline de Romilly, Angelo Rinaldi, Héctor Bianciotti e Dominique Fernandez, che hanno osservato e osservano l'editoria libraria in modo indipendente dalle case editrici, secondo il motto "l'encyclopédie par le livre" che riassume il loro punto di osservazione.

Sul primo numero Samuel Beckett vi ha pubblicato il testo Assez (poi tradotto da Guido Neri come Basta). Da allora sono stati pubblicati i nn. 1-85 (anni 1960), nn. 86-315 (anni 1970), nn. 316-545 (anni 1980), nn. 546-775 (anni 1990), nn. 776-1005 (anni 2000) e nn. 1006-1086 (anni 2010, fino a giugno 2013).

La redazione ha sede al n. 135 di rue Saint-Martin, nel IV arrondissement di Parigi. I numeri precedenti sono in buona parte disponibili come pdf tramite il sito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La rivista ha ospitato nei molti anni di attività un migliaio circa di firme, per un numero di articoli che raggiunge quasi 50 000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su quinzaine-litteraire.presse.fr. URL consultato il 27 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2012).
  • blog, su laquinzaine.wordpress.com.
Controllo di autoritàVIAF (EN185867127
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura