L'ultimo eroe (film 1930)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ultimo eroe
Titolo originaleThe Last of the Duanes
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1930
Durata62 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Genereazione, avventura, sentimentale, western
RegiaAlfred L. Werker
Soggettodal romanzo Last of the Duanes di Zane Grey
SceneggiaturaErnest Pascal (adattamento)
ProduttoreAlfred L. Werker
Edward Butcher e Harold B. Lipsitz (associati)
Casa di produzioneFox Film Corporation
FotografiaDaniel B. Clark
MontaggioRalph Dietrich
MusicheSamuel Kaylin (non accreditato)
ScenografiaWilliam S. Darling (ambientazione)
CostumiSophie Wachner
Sam Benson (guardaroba, non accreditato)
Interpreti e personaggi

L'ultimo eroe (The Last of the Duanes) è un film del 1930 diretto da Alfred L. Werker. L'omonimo romanzo di Zane Grey, pubblicato su Argosy nel settembre 1914[1], in precedenza era già stato portato sullo schermo con altri due film, interpretati uno (quello del 1919) da William Farnum e l'altro (quello del 1924) da Tom Mix.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buck Duane vendica la morte del padre uccidendo il suo assassino. Ma, facendo così, si mette fuori legge e deve fuggire. Ritrova la sua ex fidanzata, Ruth, caduta nelle mani di Bland, a capo di una banda di banditi. Cercando di salvarla, diventa amico della moglie di Bland.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Fox Film Corporation. Venne girato a Sedona, in Arizona[2]. In contemporanea, venne girata la versione spagnola del film che aveva come protagonista George J. Lewis[3].

Versioni cinematografiche del romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Fox Film Corp., fu registrato il 3 agosto 1930 con il numero LP1484. Distribuito dalla Fox Film Corporation, il film - presentato da William Fox - uscì nelle sale cinematografiche USA il 31 agosto 1930[1]. Variety gli assegnò un durata di 62 minuti, mentre le copie rimaste non superano i 54 minuti (incluse le musiche). Ciò fa supporre che un rullo sia andato perso. Probabilmente il quarto, dato che dopo tre rulli, c'è un salto narrativo nella storia[3].

Con il titolo Bis zum letzten Mann, il film uscì in Austria nel 1931. In Italia arrivò nel 1935, ribattezzato L'ultimo eroe[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lawrence J. Quirk, The Films of Myrna Loy, The Citadel Press Secaucus, New Jersey 1980, ISBN 0-8065-0735-7

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema