Kon-Tiki Museet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
KON-TIKI MUSEUM
KonTiki Museum.jpg
Esterno del museo
Ubicazione
StatoNorvegia Norvegia
LocalitàOslo
IndirizzoBygdøynesveien 36, 0286
Caratteristiche
Apertura1949
Sito web

Coordinate: 59°54′13″N 10°41′53″E / 59.903611°N 10.698056°E59.903611; 10.698056

Il museo Kon-Tiki è un museo dedicato alla spedizione Kon-Tiki, intrapresa nel 1947 da Thor Heyerdahl e da 5 suoi compagni attraverso l'Oceano Pacifico. È situato nella penisola di Bygdøy ad Oslo, capitale della Norvegia.

Il museo[modifica | modifica wikitesto]

Kon-Tiki Museet layout plan.jpg

Il museo ospita la zattera in balsa e anche l'imbarcazione della spedizione Ra II (1970), insieme a cimeli originali di ognuna delle famose spedizioni di Heyerdahl: Fatu Hiva (1937-38); Kon-Tiki (1947); Easter Island (1955-56 e 1986-88); Ra e Ra II (1969 e 1970); e Tigris (1977-78).

Il museo fu aperto in una struttura provvisoria nel 1949 dallo stesso Heyerdal e dal compagno di spedizione Knut Haugland, che lo diresse per i successivi 40 anni.

Nel 1957 fu aperta la struttura odierna, progettata dagli architetti F.S. Platou e Otto Torgersen. Nel 1978 Torgersen progettò la sua estensione.

Tra le altre cose, vi è un'area separata dedicata ad esposizioni temporanee; una caverna percorribile di 30 metri; un'esibizione subacquea contenente la riproduzione fedele di uno squalo balena di 10 metri; ed un'area souvenir. Il museo Kon-Tiki ospita anche un cinema, dove viene quotidianamente proiettato alle 12:00 il film originale "Kon-Tiki", che nel 1951 si aggiudicò il premio Oscar per il miglior documentario.

Parte integrante del museo è anche l'istituto di ricerca archeologica "Thor Heyerdahl's Research Foundation", la cui biblioteca contenente oltre 8000 libri [1] è stata dichiarata dall'UNESCO nel 2011 "Memory of the World", per via delle preziose collezioni di foto, materiale filmografico e manoscritti di Heyerdahl.

Il museo è situato nei pressi di diversi altri musei, che includono il Museo Fram, il Norsk Maritimt Museum, il Museo delle navi vichinghe, e il Norsk Folkemuseum.

Ogni anno è visitato da circa 200.000 persone provenienti da tutto il mondo e dalla sua apertura ha contato oltre 16 milioni di visitatori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Om Museet, Kon-Tiki Museum. URL consultato il 22 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2011).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI: (EN0000 0004 0611 0569