Koldo Gil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Koldo Gil Perez)
Jump to navigation Jump to search
Koldo Gil Pérez
Koldo Gil at Giro de Italia 2005.jpg
Nazionalità Spagna Spagna
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2008
Carriera
Squadre di club
2001-2002iBanesto.com
2003ONCE
2004-2005Liberty Seguros
2006-2007Saunier Duval
2008Liberty Seguros Cont.
Statistiche aggiornate al maggio 2011

Koldo Gil Pérez (Pamplona, 16 gennaio 1978) è un ex ciclista su strada spagnolo, professionista dal 2001 al 2008.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista con la iBanesto.com nel 2001, ottiene subito un successo di tappa alla Vuelta a La Rioja. Dopo l'abbandono della Banesto dal ciclismo si trasferisce alla ONCE, poi rinominata in Liberty Seguros, ottenendo il successo più significativo della sua carriera, la settima tappa del Giro d'Italia 2005 dopo una lunga fuga.

All'inizio del 2006 viene ingaggiato dalla Saunier Duval-Prodir: anche qui si mette in luce come buon scalatore ottenendo risultati di rilievo quali il secondo posto al Giro di Svizzera 2006 e la vittoria alla Euskal Bizikleta dello stesso anno.

Nel corso del 2007 viene indagato nell'indagine sul doping denominata Operación Puerto, riuscendo comunque ad uscirne indenne[1][2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

4ª tappa Vuelta Ciclista a Navarra
3ª tappa Vuelta a La Rioja
Classifica generale Vuelta a Castilla y León
7ª tappa Giro d'Italia
Classifica generale Vuelta a Murcia
1ª tappa Euskal Bizikleta
4ª tappa 2ª semitappa Euskal Bizikleta
Classifica generale Euskal Bizikleta
6ª tappa Tour de Suisse
Classifica generale Vuelta a Asturias
Subida al Naranco
3ª tappa Troféu Joaquim Agostinho

Altre vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Vuelta a Asturias
Classifica scalatori Vuelta a Murcia
Classifica combinata Vuelta a Murcia

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2005: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2002: 83º
2004: 125º

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Koldo Gil, su sitodelciclismo.net, de Wielersite. Modifica su Wikidata
  • (DEENITNL) Koldo Gil, su cyclebase.nl. Modifica su Wikidata
  • (FR) Koldo Gil, su memoire-du-cyclisme.eu. Modifica su Wikidata
  • (EN) Koldo Gil, su cqranking.com, CQ Ranking. Modifica su Wikidata
  • (ENESITFRNL) Koldo Gil, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. Modifica su Wikidata