Kim Tai-chung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kim Tai Chung)

Kim Tai-chung[1], conosciuto anche come Kim Tai-jong o Tong Lung (唐龍; nome d'arte cinese) (5 giugno 195727 agosto 2011), è stato un attore, uomo d'affari e artista marziale sudcoreano, praticante di taekwondo, noto soprattutto per aver completato il film incompiuto di Bruce Lee L'ultimo combattimento di Chen (Game of Death, 1978) nel ruolo di Billy Lo, ed il suo sequel L'ultima sfida di Bruce Lee (Game of Death II, 1980), nonché per il ruolo del fantasma di Lee nel film di arti marziali Kickboxers - Vendetta personale (1986).

Il 27 agosto 2011[2] è morto all'età di 54 anni per un'emorragia interna allo stomaco.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Kim" è il cognome.
  2. ^ Hong Kong Cinemagic - Kim Tai Jung, hkcinemagic.com.
  3. ^ R.I.P. Kim Tai Chung, cityonfire.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN225763115 · BNF: (FRcb16564381q (data)