Karl Rove

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un ritratto di Karl Rove

Karl Christian Rove (Denver, 25 dicembre 1950) è un giornalista e politologo statunitense.

È stato consigliere elettorale per George W. Bush nelle elezioni per il governatorato del Texas nel 1994 e nel 1998 e per le campagne elettorali per la presidenza degli Stati uniti nel 2000 e nel 2004. Considerato uno dei fedelissimi di Bush, è stato vice-capo dello Staff presidenziale fino alla data delle sue dimissioni, il 31 agosto 2007. Fu lui ad avvertire il presidente dei terribili fatti dell’11 settembre 2011 mentre Bush era in visita in una scuola in Florida. Uno dei suoi frame più riusciti è la contrapposizione tra una visione pessimistica e rivolta al passato del mondo democratico e una repubblicana ottimistica e rivolta al futuro.[1]

Attualmente collabora con la Fox News, il Newsweek ed il Wall Street Journal.

Deve ancora terminare gli studi universitari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Postfazione di G. Moltedo alla voce "Optimism" in G. Lakoff, Non pensare all'elefante, Fusi orari, 2006"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN35399637 · ISNI (EN0000 0003 7414 3568 · LCCN (ENno2003011458 · GND (DE12482305X · BNF (FRcb15034371s (data)