Karl Ferdinand von Gräfe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karl Ferdinand von Gräfe

Karl Ferdinand von Gräfe (Varsavia, 8 marzo 1787Hannover, 4 luglio 1840) è stato un chirurgo tedesco.

Fu padre dell'oculista Albrecht von Graefe (1828-1870) e nonno del politico Albrecht von Graefe (1868-1933).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gräfe studiò medicina a Halle e Lipsia e, dopo aver ottenuto la licenza a Lipsia, nel 1807 fu nominato medico privato del duca Alessio di Anhalt-Bernburg. Nel 1811 divenne professore di chirurgia e direttore dell'istituto oftalmologico dell'Università di Berlino. I suoi insegnamenti all'Università di Berlino attirarono gli studenti da tutte le parti d'Europa. Durante la sesta coalizione contro Napoleone, fu sovrintendente degli ospedali militari.

Quando la pace fu conclusa nel 1815, Gräfe riprese i suoi doveri professoriali. Fu nominato medico dello stato maggiore dell'esercito prussiano e divenne direttore dell'Istituto Friedrich Wilhelm e dell'Accademia Medico-Chirurgica (Charité).

Gräfe morì improvvisamente ad Hannover, dove fu chiamato per operare agli occhi il principe. La sua tomba si trova a Friedhof II der Jerusalems- und Neuen Kirchengemeinde (cimitero n. II delle congregazioni della Chiesa di Gerusalemme e della nuova chiesa) a Berlino-Kreuzberg, a sud di Hallesches Tor.

Fu un pioniere della chirurgia plastica e ricostruttiva e fondatore della chirurgia rinoplastica tedesca. Contribuì anche allo sviluppo della riparazione del palato, ed fu pioniere della chirurgia delle palpebre, coniando il termine "blefaroplastica" nel 1818.[1][2] Fu noto anche per aver eseguito la prima clitoridectomia riportata nell'Europa occidentale, da una ragazza.[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Normen für die Ablösung größerer Gliedmaßen (Berlino, 1812).
  • Rhinoplastik (1818).
  • Neue Beiträge zur Kunst, Teile des Angesichts organisch zu ersetzen (1821).
  • Die epidemisch-kontagiose Augenblennorrhoe Ägyptens in den europäischen Befreiungsheeren (1824).
  • Jahresberichte ber das klinisch-chirurgisch-augenarztliche Institut der Universität zu Berlin (1817-1834).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ N Subramanian, Blepharoplasty, in Indian J Plast Surg, vol. 41, pp. S88-92, PMC 2825121, PMID 20174547.
  2. ^ Advanced Therapy in Facial Plastic and Reconstructive Surgery by J. Regan Thomas
  3. ^ Shorter, 2008; Elchalal, 1997.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • E. Michaelis, Karl Ferdinand von Gräfe in seiner 30 jahrigen Wirken für Staat und Wissenschaft, Berlin, 1840.
  • Uriel Elchalal, Ritualistic Female Genital Mutilation: Current Status and Future Outlook, in Obstetrical & Gynecological Survey, vol. 52, n. 10, October 1997, pp. 643–651, PMID 9326757.
  • Edward Shorter, From Paralysis to Fatigue: A History of Psychosomatic Illness in the Modern Era, New York, Simon and Schuster, 2008, p. 82.
  • (EN) Hugh Chisholm (a cura di), Enciclopedia Britannica, XI, Cambridge University Press, 1911.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88950292 · ISNI (EN0000 0001 1030 7282 · LCCN (ENn86834412 · GND (DE116809299 · BAV (EN495/112765 · CERL cnp00585251 · WorldCat Identities (ENlccn-n86834412